PROSSIMA GARA IN PROGRAMMA

Per iscriverti alla gara, visualizzare la mappa del punto di ritrovo e altre informazioni clicca sul titolo della gara o sul volantino

Gara 16 – CAVALCATA DELLA VIA DEL MARMO

volantino cavalcata via del marmo

Online i risultati di:
Gara 15 – Giro di Selvapiana
Combinata Rosa Fluido (gara 13-16)
Classifica rainbow aggiornata
Classifica trasparenza aggiornata


Aggiornamenti e news

News

CAVALCATA DELLA VIA DEL MARMO

Questa gara è, in pratica, come quella dello scorso anno, ma fatta in senso contrario. Ho modificato il giro, facendo diventare questa gara una: Trail Cavalcata Della Via Del Marmo. Però, c’è un però, se piove, eliminiamo lo sterrato e il ritorno dal sentiero del bosco delle fragoline selvatiche. Se piove, il giro lo facciamo quasi tutto su asfalto. E’ impensabile fare gara su sterrato che sta vicino alle cave di marmo, se piove, li, diventa tutto che poltiglia fangosa, altro che scarpe ti sporchi, li ti sporchi pure le mutande, e non di cacca. Ecco, il giro può essere fatto su due percorsi completamente diversi fra loro, o fatto su asfalto, o fatto su sentiero e strada sterrata, la scelta la decide il tempo che fa. In ogni caso, sceglieremo cosa che, le scarpe non si sporcheranno più di tanto. A fine gara, ci sta anche la possibilità di fare una doccia. A l’inizio di questa pappardella, avevo previsto giro in senso contrario allo scorso anno, però, vediamo, non sono tanto convinto, forse è meglio mantenere il giro originale. Boh, vedremo. Certo che mi sarebbe piaciuto passare sulla via del m.te Bertondello, magari, se smette di piovere, ce la facciamo. Altrimenti si va di stradina asfaltata e di stradina sterrata, ma calcata, calcata dai camion che passano su quella strada col carico dei grossi blocchi di marmo. Per intenderci, come la strada delle cave del giro del “Cucchetto” (siamo a 500mt in linea d’aria, la contrada di Molvina è a 500mt in linea d’aria) ma più comoda, nel senso che, viene utilizzata dai residenti della contrada di Molvina di Nuvolera. Ho bella storia da raccontare di questa strada, però, dopo  – continua –

FIORE: GRAZIE

Ciao Fiore, non ti ho messo tra le persone che mi sentivo di ringraziare, non ti ho messo ieri, ti metto oggi, e sicuro che hai capito il perchè. Però, non l’hanno capito gli altri visitatori partecipanti alla gara. Ecco che vado a a sparare cazzata del perchè. Fiore, si doveva dirgli Grazie e perchè? perchè il buonissimo cioccolato che avete assaggiato al ristoro, ebbene, l’ha fatto con le sue mani (mani d’oro. Fiore ha una padronanza della manualità abbinata alla vena artistica del saper creare, che è cosa, che non sono in tanti a possedere. Che era bravo a trovare nuova vita a vecchie cose buttate via, già era cosa che si conosceva, che era bravo a fare creazioni con il cucito, già si sapeva, è molto bravo a cucire. Questa che era altrettanto bravo in cucina, questa mi è nuova. Chi ha assaggiato il cioccolato di Fiore, tutti a dire: buonissimo. Anche i tagliandi buono caffè sono una sua creazione) E perchè proprio oggi ho aspettato? esatto, avete indovinato. Perchè oggi, 23 aprile, ma del 1975, Fiore, nascendo, ha fatto diventare Milena una mamma. A nome di tutti quelli che gli stai simpatico, e sono tanti e tanti, FIORE: BUON COMPLEANNO. Quella di augurare buon compleanno è cosa più di altre associazioni sportive, (sono allergico a stomachevoli frasi di buona facciata) ogni giorno “stomachevoli auguri di compleanno” fatti, cosi, come routine quotidiana, non fatti col cuore. Che poi qualcuno pensi di tenere in piedi associazioni o quant’altro augurando buon compleanno da agenda giornaliera, beh, basta scuriosare qualche sito e vedere che tante e tante sono associazioni con scarsa fantasia, dove il massimo di regalare ai loro atleti (perchè tranne quelli forti, tutti pagano tessera profumatamente e anche con cresta di decine e decine di €, cresta fatta dalla società sportiva che gli vuole bene, solo perchè gli augura buon compleanno? per me, cosa così, è solo cosa da furbi) è, esatto, solo un buon compleanno, due righe sul sito. Non è da adesso, da beh e bella che non prevedo questa cosa, anzi, non l’ho mai fatto, logico, tranne qualche eccezione, tranne quando mi da lo spunto di sparare cazzata. Che vi voglio bene, se voglio dimostrarvelo, ve lo faccio vedere sul campo gara, coi fatti, non con due righe di buon compleanno sul sito. Adesso chiudo con questa cosa estemporanea. Un Abbraccio, Many Kisses, Vi Voglio Bene. CIAO (mauro)

44 SCATTI

Gara 15. GIRO DI SELVAPIANA. MELANIA: GRAZIE, OLGA: GRAZIE.

GIRO DI SELVAPIANA (superato quota n°100)

Anche questa è andata bene? no, questa, è andata benissimo. GRAZIE ai centoecinque partecipanti, il sale della gara, il sale di qualsiasi gara. Anche lo zucchero (le donne) questa mattina ce n’era un bel po’ di kg. 105 GRANDI GRANDI GRAZIE e di cuore. Poi, è da sempre che lo vado a ripetere, i partecipanti delle gare del Torneo, non sono semplici partecipanti, 1 partecipante alle gare del Torneo, ne vale 3 di altre gare (ispirata da una canzone del molleggiato, o ex molleggiato? … il tuo bacio non è un semplice bacio, il tuo bacio ne vale almeno tre …)  Non ha piovuto, e quando si fanno gare in montagna, questo aiuta. Aiuta gli atleti, aiuta il cassetto, e si lascia meno sporco dove ci ospitano. Questa mattina abbiamo superato quota cento, ma non facciamo domanda della pensione, tante gare ancora da fare, una dietro l’altra, una più bella dell’altra. Per dire, con il giro DIECI PASSI FINO AL CASTELLO DI DRUGOLO (forse DOMENICA 5 maggio. Stiamo in location da favola, in mezzo al verde, vista lago, prato ben rasato e con tanto di bel posto solarium e piscina all’aperto. Come è che dico? ah, si: anche le cose belle possono essere migliorate. La gara Dieci Passi Fino Al Castello Di Drugolo era già bella di suo, ma botta di .ulo, siamo riusciti a farla ancora più bella. Fabio, l’ispiratore della gara: vieni a vedere come è che l’abbiamo cambiata. Un vero peccato se non ci sei nemmeno a questa. Anche se salti 1 weekend a andare a Bibione, Bibione non scappa mica) Ritornando alla gara GIRO DI SELVAPIANA, il contrattempo sorto alla vigilia è stato superato più che bene, GRAZIE a BUSSI. Anche su consiglio di Bussi, alla prossima gara cambieremo location, per una semplice questione di facilità di parcheggio auto. Alla prossima volta andiamo in posto dove è molto più comodo e facile parcheggiare. Altra cosa che il contrattempo ha fatto cambiare, è quella di essere stati costretti a tagliare di un po’ il giro, per il motivo che, si doveva assolutamente sgomberare il posto che ci ha ospitato (TRATTORIA BUSSI) prima delle ore 11. Per via che avevano, per il pranzo, avevano il tutto esaurito. Anche stamattina tanti colleghi e amici di vecchia data che sono arrivati a fare il giro e anche diversi atleti che frequentano CORRI X BRESCIA, dove la bella Luisa, mancando Alessandro, il Re di Roma, s’è fatta prestare lo scettro, in attesa che rientri e, al momento, è un po’ il punto di riferimento, è un po’ il portabandiera del gruppo di amici del CORRI X BRESCIA. Mentre, forse, anzi, senza il forse, l’atleta più blasonata, atleta che ha gareggiato anche a livello di competizioni mondiali, vincendoli anche, quei titoli mondiali, questa mattina ha scelto di fare allenamento, non entrando in competizione. Sarebbe stato bello vedere anche il suo nome in classifica, ne avrebbe giovato l’immagine pubblica del Torneo.  TEAM CARDIOSOX: GRAZIE,  per il contributo che hai dato alla fase ristoro della gara. Poi, un appuntamento, che lui aspettava da tempo, un incontro ravvicinato con delle costine ai ferri, lo hanno fatto andare via prima del solito. Alessandro: GRAZIE (con Alessandro, per interessamento di Alessandro, forse e finalmente, prossimamente, faremo gara sul m.te Tartarino di Mazzano) Enrico e Giuliana, mi hanno portato la sorpresa che hanno trovato ieri nell’uovo di pasqua al cioccolato, mi hanno portato Otto. Il cioccolato quello no, se l’è mangiato la sorpresa. CIAO OTTO. Quelli della TORRE DI MUSCOLINE, sono presi con i preparativi della loro gara. Paolo, è diventato papà proprio in questi giorni, non so se per la prima o la seconda volta. Moris, ha fatto servizio fine gara con me. Walter, il Re, lui non di Roma, Walter è il Re della Faita, il monte dove facciamo le gare di Muscoline. Nessuno conosce la Faita meglio di Walter. Sicuro che alla gara del 1 maggio ci starà anche il suo zampino. Walter è diventato la chioccia delle nuove “leve” dei Runners di Muscoline. Questa mattina ho preso occasione di riservargli un piccolo pensiero, dopo anni e anni che mi ha pagato caffè pre-gara e, sempre facendomi trovare in compagnia di belle ragazze, questa mattina ho voluto ricambiare trentanni di lunga amicizia. (spesso mi chiama ancora Mariele e, chi mi chiama Mariele, col nome del vecchio negozio di autoradio, quello è, e sicuro, uno di quelli che mi conosce da decine e decine di anni) Di quelli della Torre di Muscoline, c’era anche Ricky, il moroso della bella e simpatica Claudia. Completavano il gruppo della Torre di Muscoline, le mogli. Ilaria (di Moris) e Nadia (di Walter). RUN 5,45, questa mattina erano in diversi, e quando ci sono, spesso fanno anche primo posto, proprio come questa mattina. Quando c’è da salire, quando c’è da sudare, quando il gioco si fa duro, Carlo, ecco che inizia a giocare. Sempre alta la performance gara quando c’è salita tosta. Sicuro che la tanta discesa l’ha un po’ penalizzato. Le TIGRI, si sono confermati squadra di alto livello, solo 1 misero punticino non gli ha dato la gioia di fare primo posto. TWIKY, sono rimasti un po’ sotto il loro standard che ci avevano abituato. Questa squadra ha tanto potenziale, ha panchina lunga, e, se si dispone di panchina lunga, questo è solo che un vantaggio. PDM e SFALZA TEAM, stessi punti. Seguono: PLAY TRAIL, LUPI, TEAM CARDIOSOX. Questa mattina ben n°8 squadre, mi spiace perchè, evidentemente, ancora diversi gli atleti a correre in solitario. Stamattina, Iago e Richy, hanno messo in fila il resto degli atleti. Stamattina, per gli uomini: 1° Richy Morandini / 2° Giovanni Baroni / 3° Stefano Bassetto. Le donne: 1° Monica Pont Chafer / 2° Daniela Papetti / 3° Maria Lorenzoni. Le classifiche e affini, sono pubblicate. Giovedì, con la gara CAVALCATA DELLA VIA DEL MARMO, si conclude la Combinata Colorata di ROSA FLUIDO, cosa che permette di aggiornare poi la graduatoria RAINBOW INDIVIDUALE (classifica che viene aggiornata solo al termine di ogni Combinata Colorata) Con la gara n°17: the MONTE MADDALENA history trail, si aprirà la Combinata Colorata VERDE SPERANZA, come per le precedenti combinate colorate, ispirata o da una rock band o da una loro canzone. In questo caso si tratta di the kinks, la rock band dei fratelli Davies, la canzone è GREEN VILLAGE. Per la bella riuscita di questa gara, voglio ringraziare, oltre a TRATTORIA BUSSI, voglio ringraziare il Comandante della Polizia Locale di Gavardo. SVA Sopraponte: Sergio e Olga (si possono avere iscritti anche duecento persone, ma senza Sergio e Olga, la gara non la si fa partire). Voglio ringraziare la più brava fotografa che ci sta alle corse podistiche della provincia, che, di sicuro, è anche la più bella. Vedi subito, quando nel photoalbum della gara ci stanno anche gli scatti e le fun photo di Melania, si impenna (non pensate male) si impennano le visite al sito. MELANIA, a nome di tutti gli “scuriosatori” di 44 SCATTI: GRAZIE. Milena, Pierangelo, Andrea, Enrico, Mariele, Maurizio, questi non sono volontari, questi sono pilastri che sorreggono il TORNEO. Altre cazzate, prossimamente. Un Abbraccio, Many Kisses, Vi Voglio Bene. CIAO (mauro)

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Se prosegui nel sito accetti i cookie nostri e di terze parti. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi