PROSSIMA GARA IN PROGRAMMA

Per iscriverti alla gara, visualizzare la mappa del punto di ritrovo e altre informazioni clicca sul titolo della gara o sul volantino

Gara 35 – SARACE trail de C.O.C.C.

volantino gara 35 amici torneo podistico 2019

Online i risultati di:
Gara 34- CANTO DEL GALLO RUN

Classifica rainbow aggiornata
Classifica trasparenza aggiornata


Aggiornamenti e news

News

MELANIA: GRAZIE

Su l’album della gara sono pubblicate le photo scattate da Melania e da Andreina. Melania ci ha fatto grande regalo, a nome di tutti i visitatori, Melania, tutti noi ti diciamo GRAZIE, e ti stampiamo 1 virtuale BACIONE sulla guancia. Il tuo “lavoro” è un servizio prezioso che fa tanto bene, ma tanto bene, al Torneo Podistico. Questa volta ti sei superata, le funny photo sono, e come sempre, stupende. Sicuro che, guardando l’album, faranno passare un po’ di minuti lieti a tutti i visitatori, che sono sempre tanti, e specie e soprattutto a guardare e scuriosare (si viaggia a cavallo delle 600 visite giornaliere quando sono, il giorno che sono pubblicate le photo della gara) le fun photo. Stessa cosa, stesso GRAZIE, lo diciamo anche a Andreina, non è cosa semplice fare fase photo e stilare ordine di arrivo. Andreina si sta rivelando collaboratrice indispensabile per quanto riguarda le gare del Torneo. Indispensabile come lo sono stati e lo sono i pilastri (Milena, Pierangelo, Andrea, Enrico, Mariele, Maurizio) Questa è solo che bella cosa, è bella cosa che i pilastri sono diventati di più. Per meriti reali e fatti vedere sul campo, anche Andreina e Melania sono da considerarsi, a tutti gli effetti, pilastri portanti che sorreggono l’impalcatura e la struttura dell’intero Torneo Podistico. Senza dimenticarci che ci sono anche Alessandro & Alessandra, che tanto hanno fatto, e fanno, per il bene del Torneo. Se il Torneo Podistico sta andando su un bel andazzo, il merito principale e di questi Volontari di Servizio, come tanti atleti hanno ben capito. Anche ieri sera, tanti atleti a dire GRAZIE, rivolto ai Volontari di Servizio. Detto questo, sai che tanti a dirmi di non stare a castrare e a evirare le gare, tanti a dirmi di continuare. Vediamo, se decido di andare in pensione, perchè no, sposto una ventina di gare infra settimana in modo di avere una ventina di gare l’anno, una ventina di domeniche dove posso andare a gareggiare e anch’io, col runnningadventure. A proposito, probabile che la sfida Palestra California vs Palestra Millenium sarà con la gara URBAN TRAIL. Un Abbraccio, Many Kisses, Vi Voglio Bene. CIAO (mauro)

CANTO DEL GALLO RUN (22 agosto)

GRAZIE a: COMUNE DI BOTTICINO, POLIZIA LOCALE DI BOTTICINO (fase burocratica) CROCE VERDE BRESCIA (fase assistenza con ambulanza) ORATORIO DI SAN GALLO (ospitalità) VOLONTARI SERVIZIO GARA (fase assistenza sul percorso, servizio iscrizioni, servizio ordine di arrivo, servizio ristoro, servizio fotografico, fase intrattenimento e premiazioni) La gara. A Richy, e solo per poco, non è riuscita l’impresa eccezionale di firmare e per la quarta volta consecutiva, l’albo d’oro di questa gara. A Luca, l’aria di queste Valli del Marmo gli fa bene, anche questa partecipazione, per lui, si conclude nel migliore dei modi, ovvero, 1° assoluto. Per il settore femminile, continua la striscia di vittorie consecutive fatte registrare da Angela. Monica, in classifica, si è piazzata subito dietro Angela. Terzo posto per l’altra Monica, la triathleta. Esatto, lo stesso identico podio di settimana scorsa. Giovanni, conferma il suo alto standard gara. Con questa gara si è voluto sperimentare la novità di introdurre categorie maschili, due categorie, under/over. L’ordine di arrivo è pubblicato, magari ci sono un paio di atleti che non sono messi al posto che sono arrivati. Per quanto riguardi i premiati ecco come è che è stata. Femminile, cat. unica 1° Angela Serena / 2° Monica Pont Chafer / 3° Monica Baccanelli / 4° Marta Zamboni / 5° Daniela Papetti. C’è da dire che in queste ultime tappe c’è stato incremento vertiginoso di presenze in campo femminile. Questo il motivo che, domenica, a Sarezzo, introdurremo n°5 categorie, due femminili e tre maschili. Questa delle categorie è anche cosa che dilaterà un poco la fase stesura classifica dei premiati, e che darà, e sicuro, più tanto lavoro anche al tavolo iscrizioni. Però, visto il tanto lavoro che hanno fatto Enrico e Andreina, questo è il minimo che gli dobbiamo, e lo facciamo volentieri. Detto del settore femminile, passiamo al maschile. UNDER 1° Luca Arrigoni / 2° Fiore Moratto / 3° Leonardo Guatta / 4° Gabriele Gatti / 5° Roberto Sambrici    OVER 1° Riccardo Morandini / 2° Giovanni Baroni / Ritchie Bertocchi / 4° Massimiliano Ghidini / 5° Benito Pisano e Angelo Spagnoli. Questa gara ha risvegliato tanti bei ricordi, tanti amici di vecchia data sono stati a partecipare, sparo cazzata solo di due o tre e gli altri spero non se la prendano a male. Tra i primi a arrivare sul campo gara, Ivano, mio ex atleta, e ai tempi, qualche volta riusciva a bastonarmi. Ivano è stato anche uno dei fondatori del mitico G.S. Mariele, anzi di fondatori del G.S. Mariele in gara ce stata anche Giuliana, quella di Ghedi. Poi, anche Sergio, atleta che, in gara di staffetta dove partivamo strafavoriti, lui e gli altri due, ci hanno “massacrato” e alla grande e a nulla è valsa la rivincita, perchè nella rivincita siamo stati bastonati ancora di più. Poi, sempre dalle parti del lago che  è arrivato, ho visto Romano. Storico ex speaker di tal comitato, uno di quelli che mi ha visto crescere, intendo sin dagli inizi di questa mia fase di runner, sin dalla metà degli anni 80′. Una volta facciamo una gara, è febbraio, è gara che nevica, tanta neve sulle strade. Mi fa, guarda, me ne sarei stato volentieri a letto, però se son qui l’ho fatto per gli organizzatori. Stesse e identiche parole che ha detto Enrico quest’anno, alla gara di Drugolo, quando imperversava la bufera. Non vorrei sbagliarmi ma, forse con Romano ho fatto una staffetta assieme, primi anni ’90. Eravamo, se non sbaglio, eravamo il sottoscritto, Romano e Maurizio di Bedizzole. La gara di staffetta che si faceva li a Momangione. Detto di questi bei ricordi, la sorpresa più grande e più bella è stata la tanta presenza femminile, una più bella dell’altra, cosa da lustrarsi si la vista, cosa da rifarsi gli occhi. (che poi a una certa età solo quello ti rimane. Sicuro che qualcuno tra se e se dice: pensa per te. Nel senso che sicuro che qualcuno non ha ancora perso il vigore) Dopo aver sparato questa perla di saggezza, non saprei cosa aggiungere della gara, che fino a adesso, è stata la più bella gara del Torneo Podistico. Un Abbraccio, Many Kisses, Vi Voglio Bene. CIAO (mauro) 

CANTO DEL GALLO RUN (22 agosto)

Tanta gente, tanti atleti, tante belle atlete. S. Gallo, sebbene la frazione più piccola del Comune di Botticino, con questa gara, ha abbondantemente superato la partecipazione delle altre due parrocchie Botticino: Mattina, Sera. e per quanto riguarda le gare del Torneo Podistico. Canto del Gallo Run, ha scavalcato, come numero di partecipanti, ha scavalcato la gara El Giro Dei Tre De Butisi’, stabilendo il nuovo record partecipanti, partecipazione che ha raggiunto numeri importanti, di tutto rispetto. Partecipanti NON COMPETITIVA n°69 Partecipanti COMPETITIVA n°74 (poi, non tutti sono corretti e la cosa ci può stare, nel senso che visto il qui pro quo su orario di partenza, qualcuno non ha fatto in tempo a regolarizzare la quota iscrizione, non tutti si chiamano Marco Pis… L’unico di quelli in ritardo e che ha fatto gara, l’unico che poi è stato a regolarizzare la sua posizione. Marco è anche un atleta che ha fatto un po’ la storia delle corse a piedi della Valverde, e non solo come atleta, ma anche come organizzatore. Marco: grazie. Non tutti si chiamano Monia Gir…, la bella, simpatica, e carina atleta del … che la ringrazio, mi ha detto: Mauro, se non ti offendi, guarda, ho dei premi che ho vinto a una gara, a me non servono, se non ti offendi, te li do per fare un po’ premi a sorteggio. Monia: grazie. Detto questo, le partecipazioni regolari alla gara potevano essere e tranquillamente una decina di più e come minimo. Detto questo, PARTECIPANTI, il sottoscritto e Piero, vi dobbiamo: 143 GRANDI GRANDI GRAZIE e più grandi del solito. Continuo la sbrodolata più tardi, causa alcune dimenticanze, esatto, chi non ha testa, deve e per forza avere gambe, devo recarmi a S. Gallo e recuperare un po’ di materiale dimenticato. -continua-

SARACE trail de C.O.C.C. (25 agosto)

Siamo stati a fare il giro, (Enrico, Pierangelo e il figlio di Enrico e il sottoscritto) è un giro caratterizzato da tratti abbastanza tecnici, per intenderci è tipo metà Rally Del Bosco e metà Monte Tartarino Trail. Come aver fatto fusione di queste due gare. Il giro ha location importante, il posto è nella piazza principale di Sarezzo, tra il Municipio e la Chiesa. Un ampia zona pedonale con traffico limitato. Questa è la prima edizione, ma a Sarezzo, di gare di corsa in montagna qualcosa ne sanno e in particolare per quanto riguarda il settore giovanile. Se non ricordo male e se non sbaglio, Quaresmini, è di queste parti. Quaresmini è persona che ha fatto un bel po’ di storia dell’Atletica Giovanile di Brescia e provincia. Se non sbaglio, Dario Fracassi, che è stato uno dei migliori interpreti bresciani della corsa in montagna, è di queste parti. Anche Giorgio Bottarelli, (dove ci passiamo vicino al suo terreno) che è da decenni e decenni e decenni, che Giorgio è uno dei più forti runners italiani di categoria, e non solo di Brescia e provincia. Esatto, il papà di Andrea Bottarelli e Sara Bottarelli, (tra i più forti runners della provincia e, già vincitori di gare del Torneo. In particolare la gara California Run del 2015, dove fratello e sorella hanno fatto entrambi 1° posto assoluto) esatto il fratello della mitica Valentina (di Valentina un solo capitolo non basta, servirebbe un intero volume di enciclopedia del podismo). Poi, sicuro che ce ne staranno anche altri, che magari altrettanto forti, magari non li conosco perchè è da un bel po’ che sono fuori dal giro, mi hanno sbattuto fuori dal giro (sbattuto fuori per mia evidente incapacità. Incapacità che andava a danneggiare i due tal rinomati comitati, e per salvaguardare il bene dei due tal comitati, e non per l’antipatia, mi hanno sbattuto fuori dal giro) Però, ieri a provare il giro ho visto anche Giovanni e Angela. Ebbene, Angela, da allieva, sempre se non sbaglio, qui ha anche vinto una Maglia Individuale di Corsa in Montagna. In pratica, mi ricordo di questa cosa perchè avevo portato mio figlio Maurizio a questa importante gara, gara che ha confermato che la montagna non è mai stata il suo pane (la pista è sempre stata il terreno preferito di Maurizio) Poi, altra sorpresa, mentre eravamo a fare il giro, sul sentiero ho incrociato Maurizio di Sarezzo, un’altro mio ex atleta runningadventure. Ai tempi, uno dei frequentatori più presenti alle gare del Torneo Podistico. (ma non è l’unico, tanti e tanti che, provato 1 anno le gare del Torneo Podistico, l’anno dopo vanno a frequentare altri circuiti podistici. Che le gare del Torneo Podistico sono gare meno belle di altre? evidentemente, i fatti dicono e stanno a confermare questo. La realtà dice che nell’immaginario collettivo le gare del Torneo Podistico sono gare di quarta segata. Nel senso che, se proprio in giro non c’è niente di meglio, ecco che, magari qualcuno si presenta al via) Detto questo, detto dei forti atleti della zona di Sarezzo, ce ne sta un’altro. Un forte atleta che, senza mettersi in mostra, senza andare a sbandierare ha fatto cosa che ha del sovrumano. Ovvero ha sudato per più di tre mesi, in tre mesi ha sudato più di quel che hanno sudato tutti i forti atleti della zona e nella loro carriera agonistica. Centinaia di ore a sudare, ma non in gara (dove tra l’altro è tra i più forti in assoluto e il più forte di della sua categoria. Esatto, avete indovinato, è Enrico Zanardelli) bensì per pulire i vecchi sentieri del tutto inghiottiti da rovi e vegetazione, sentieri che si era persa la traccia. Dopo il lavoro, partiva e saliva sul monte e riscendeva solo quando era finita la benzina del decespugliatore. Alcuni tratti erano un muro di rovi, dove col decespugliatore dovevi tagliare in verticale per entrare. Questo che ha fatto Enrico è un bel lavoro che va anche a vantaggio della comunità e di tutti gli appassionati della montagna e di queste parti. Avendo fatto il giro, e da pratico di certe situazioni, vi posso assicurare che di lavoro c’è stato e è stato lavoro duro (e che non te ne viene niente in tasca, anzi, certe situazioni sono il primo a capirle, perchè, carissimi, provate voi andare nel monte a pulire i sentieri inghiottiti dai rovi, sicuro che vai a scontrarti coi proprietari dei terreni, i quali, i proprietari, non vedono di buon occhio la cosa. Nel senso che, per i proprietari, i rovi che ci stanno sui sentieri proteggono il loro confine. Proteggono il confine dai camminatori e dagli appassionati dei sentieri della montagna. Detto questo, Enrico, e come del resto anche gli altri del Torneo Podistico lo fanno, così, non lo fanno per un motivo particolare. Questa cosa, a tanti non gli va giù, dicono: caxo, èl ghà smena le palanche, tante palanche, chi caxo ghà là fa fà de tribulà isè, e poi, per mettersi il cuore in pace, concludono: però neanchè èl cà èl mov la cuà pèr niènt) Detto di Enrico, (che è stato anche ex mountain bike e ex pugile e, come tanti ex pugili, sono le persone più buone) non da meno è Andreina (già solo il tempo che è stata a spadellare ieri sera, per noi ospiti, la dice lunga della bella persona che è, al pari del marito. Ci hanno messo a nostro agio, ci hanno fatto sentire a casa. Conoscendo un poco le persone non avevo dubbi di questo) Carissimi, se Enrico è stato sui monti a sbarbare i sentieri, Andreina è andata dalle ditte del posto a domandare se avevano qualche regalo da mettere nel montepremi. Carissimi, non vi dico il montepremi, spero che dalle photo che sono pubblicate sull’album, le photo rendano bene l’idea del tipo di premiazioni che ci staranno. Al momento, con Enrico abbiamo deciso di vedere che tipo di partecipazione che ci starà, e poi, decideremo se allungare o accorciare, se ci metteremo dentro anche qualche categoria o no. Vediamo tutto al momento, tutto dipende da che tipo di partecipazione. Il giro misura 7,2km con circa 400mt di dislivello totale. Visto che il montepremi e sostanzioso e con bei premi, mi permetto di consigliare ai camminatori, di partire in anticipo, molto in anticipo. Camminando, il giro lo fai in 1h10minuti, più o meno. Non vorrei mai che mentre facciamo estrazioni dei premi a sorteggio tu sei ancora sul giro. Intanto fate già le pre-iscrizioni, cliccate sul album gara in fondo a lato della home, e fate iscrizione, se entro venerdì, avete biglietto ingresso omaggio alla Palestra California. Altri aggiornamenti prossimamente. Da parte di Enrico e Andreina e dal sottoscritto: Un Abbraccio, Many Kisses, Vi Vogliamo Bene. CIAO

SARACE trail de C.O.C.C. (25 agosto)

Oggi, con Enrico e Pierangelo andiamo a fare scatti photo al giro. La denominazione della gara, già ve lo avevo detto da dove salta fuori.Salta fuori da una felice ispirazione di Enrico e Andreina, hanno unito e messo assieme e poi tagliato, le due parole: SAREZZO e RACE, ecco che il risultato che ne è vento fuori è stato “fantastico”.  Prendendo le prime tre lettere di Sarezzo: SAR e le ultime tre lettere di Race: ACE ne è uscito un fantastico slang, ovvero SARACE. Quando hai fantasia, quando hai materia grigia, le soluzioni sono sempre più che brillanti. Poi, Trail? esatto, per rendere chiaro a tutti che tipo di gara e su che tipo di percorso. Invece C.O.C.C. è acronimo dei quattro posti principali dove passa il giro, ovvero località della zona dove facciamo gara. Una località, Cagnaghe, è località storica per quanto riguarda la storia della corsa a piedi. Ma delle località e di Cagnaghe sparerò magari domani. Quel giorno che Enrico e Andreina mi hanno aggiornato anche dei premi che qualche sponsor locale ha donato, sono, e di sopprabbalzo, son scattato dalla panca. Ma di questo, dei premi, vi aggiornerò dopo la gara di S. Gallo. Anche se frequentavano le gare e anche lo scorso anno, Enrico e Andreina, quest’anno, si sono rese tra le tante persone affidabili e preziose per quanto riguarda tutto l’andazzo del Torneo Podistico. Non dimentichiamoci che hanno donato, oltre che il loro tempo, e Andreina a fare scatti photo della gara, e Enrico giorni e giorni a pulire sentieri e stradine, non dimentichiamoci che c’hanno messo anche del loro, (ma del loro, qui al Torneo Podistico, sono tanti che ce lo mettono. Un giorno, logico che si andrà a dire e a ringraziare anche di queste persone generose di cuore) hanno donato anche due bei Walkie Talkie. Il peccato, a volte, è non avere a disposizione volontari ai quali farli usare. Come detto, oggi, con Enrico e Pierangelo vado a fare il giro, poi, vi aggiorno, e più dettagliatamente, e anche di questa gara. Un Abbraccio, Mani Kisses, Vi Voglio Bene. CIAO (mauro)

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Se prosegui nel sito accetti i cookie nostri e di terze parti. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi