BRESCIA EST - VALLI DEL MARMO - ALTO NAVIGLIO - VALTENESI - VALTROMPIA - FORESTA ALTO GARDA OCCIDENTALE - OLTRE CONFINE

GIRO DEL LAGO LUCONE (2^edizione)

Per informazioni, iscrizioni e risultati della gara cliccare sul volantino

locandina giro del lago lucone

  • amici torneo podistico (il gioco e le sue sfumature)

    Ecco che, la gara di ieri è anche stata seconda gara di tal Combinata Colorata. Che dopo, di tal Combinata colorata pubblico anche la classifica generale. I Numeri parlano chiaro e parlano molto più chiaro delle parole. Di colpo si nota che due tipologie di partecipanti, quello che gli interessa il gioco e quelli che conta è la gara singola. Esatto, nel senso che ci sono stati atleti e ci sono atleti e ci saranno atleti che di entrare nella classifica di tal Combinate Colorate non glie ne può fregar di meno, e anche se a beccare più tanti punti di giocare non glie ne può fregar di meno. Esatto, che chi e seppur di caratura leggermente un pochino più sotto, a loro il gioco gli piace e gli interessa e giocano e nella classifica generale arriveranno davanti a chi più forti. Questo che, detto questo, a questa Combinata Colorata STUPENDI BOSCHI DI GAVARDO, a l’ultima delle tre gare, quella del 17 di luglio in Monte Magno, per i primi tre posti della classifica generale e valevoli per beccare una delle tre le buste in palio, sulla carta, carta canta, sono rimasti solo in n°sei a giocarsela. Dove che, a guardarla solo che dal lato sportivo, ce ne stanno tre favoriti. Però c’è un però, il gioco delle Combinate Colorate è un gioco che tiene conto e una gare su tre, chi vuole, di giocare il Jolly, esatto, il jolly di servizio volontario, dove che il punteggio maggiore sono i 180pt e più l’età. Cosa può capitare? esatto, per dire che magari il sesto gioca il jolly e va a superare il primo. Che tagliamola più fina? mettiamo, facciamo ipotesi che: Primo classificato becca, esatto, becca i 100pt, se gli va bene, se al mattino della gara non se ne iscrivono chi più forti. Allora primo posto 100pt + 30pt abbuono + età che mettiamo 50pt, totale? esatto il totale = 180pt. Ecco l’altra ipotesi, il sesto gioca il jolly, becca i 180pt stesso punteggio del primo classificato, ma però ha di sommare il vantaggio dei punti età. Ecco che l’ho tagliata fina, non fatemela tagliare ancora più fina. Dopo, se, come a tutti gli atleti di grande caratura, delle buste valore non glie ne può fregar di meno è giusto che le buste vanno a beccarle a chi invece gli piace di giocare e per beccare. Esatto, dal detto che dice che: spesso e volentieri i premi più belli non li beccano quelli più forti, ma spesso e volentieri li beccano chi gioca per beccarli. Il sottoscritto giocava sempre e per beccare il premio finale, quando ci stavano dei campionati a somma punteggio di più gare. Esatto, spesso e volentieri il sottoscritto a fine gioco era in premiazione, e altri chi molto più di caratura atletica, quelli a beccare il premio della gara, ma di non beccare il premio finale riservato a tal campionato. Golden Cup del Gardesano a confermare, Circuito Podistico di Val Rendena a Confermare, Circuito Corse d’Elite, dove che non stato premiato, perchè ne premiavano tre, i primi tre, e il sottoscritto classifica finale solo 7°posto, ma sai quanti che di maggior caratura arrivati dietro in classifica generale, esatto, perchè a quelli più forti di giocare non glie ne poteva fregar di meno, e a qualche gara non partecipavano. Esatto, se avevo fatto il primo posto a un anno nel Circuito podistico di Val Rendena è perchè quello più forte non aveva partecipato a una gara, che mancare solo e a una gara è già cosa che ti fa perdere la Maglia Rosa o la Maglia Gialla, tanto per far capire. (che ringrazio l’amico che mi ha ricordato che avevo fatto anche 3°posto nel circuito Tour Master Fidal Brescia. Che si tenevano buone 15 gare su una trentina e dove obbligatorio una campestre, una di montagna e una maratonina. E per dire, che il sottoscritto l’unica classifica dove compare davanti a Lorenzo Bovegno e a Daniele Zecchi, che i top de la categoria, dove aveva primo posto il mio ex atleta Pierluigi Ghirardi e secondo posto Valter Consoli del Running Cazzago, che Valter alla mia portata, e ero convintissimo di arrivargli davanti, però che è stato bravo lui a tenere botta, che anzi, per la lotta tra noi due, proprio quel anno era migliorato di molto, e se prima gli arrivavo davanti anche di spesso, a quel anno poche volte, più tante volte lui davanti a me. Esatto, anche a quelle gare, che non gare de la mutua come considerate e a ragione le gare del Torneo Podistico, sui gradini del podio di categoria dei atleti alla Oriali, quelli che solo che tenere botta a sudare, e non venitemi a dire che eravamo noi tre di tal podio i top runners della categoria. Però noi tre quelli che abbiamo giocato meglio degli altri) Dopo non andate a dire “chel le e chela le le ve a le gare apena per la busta”. Carissimi, “chel le e chela le i vignia a corer e anche quant ghira mia le buste, a capila” Se poi quest’anno è stato inventato questo nuovo gioco, a loro che gli piace di giocare cercano solo di giocare al meglio, più bene che pensano per loro. Carissimi, atleti di caratura, tre gare a podio e di sicuro fanno anche più tanti punti finali di chi meno di caratura e anche se gioca il jolly. Allora, tagliamola più fina un po’ di più? Chi fa servizio Jolly l’allenamento lo fa ne più e ne meno alla gara, magari non correndo ma coricchiando. Perchè a fare da apripista o fine corsa il giro lo fai ne più e ne meno. Recupero segnaletica, il giro lo fai ne più e ne meno. A una deviazione, per arrivare corri, poi ti fermi e quando passato il finecorsa puoi correre e fino a l’arrivo. Esatto, di allenamento perdi poco e niente. Perdi magari il premio gara, la sportina premio gara? che magari sei uno che entra dentro nei premi del arrivo cronologico? Allora la questione sta tutta qua, meglio la busta da 70? meglio la busta da 50? meglio la busta da 30€? o meglio la competizione della gara e con tanto di sportina premio? la scelta non è del sottoscritto. Ecco che pubblico la classifica generale delle prime due tappe, dove che un punto di domanda per quanto riguarda la situazione di Ritchie. Che non colpa sua l’errore, l’errore è stato de l’organizzazione, e come che nel ciclismo chi cade a l’ultimo km e per cause non a lui imputabili viene inserito dentro nel gruppetto che si trovava al momento del danno subito. Ecco questo che decisione insindacabile, se Ritchie partecipa a la terza tappa finale de la Combinata Colorata STUPENDI BOSCHI di GAVARDO, raddoppia il punteggio di tappa. Esatto che vuol dire che se fa primo posto in Monte Magno gli vengono assegnati 358pt., esatto, quel che prende, in quella tappa di Monte Magno, raddoppia il punteggio. Che se poi non partecipa, cambiava niente e anche assegnarli primo posto della tappa di ieri, esatto, che qualsiasi atleta, per forte che è, se manca a una gara delle tre che composta tal Combinata Colorata, di logica che è tagliato fuori. La matematica non è una opinione. CIAO (mauro)

    COMBINATA Gavardo

    gara 1

    gara 2

    gara 3

    totale

             

    Alberto Orzali

    243

    68

     

    311

    Daniela Papetti

    152

    152

     

    304

    Maria Lorenzoni

    140

    140

     

    280

    Viviano Piazza

    104

    164

     

    268

    Milena Quetti

    186

    71

     

    257

    Luigi Guandalini

    183

    68

     

    251

    Veronica Calugareanu

     

    123

     

    123

    Fiore Moratto

    132

    112

     

    244

    Anna Franzoni

    115

    125

     

    240

    Andreina Dolfini

    177

    62

     

    239

    Maurizio Turchetti

    102

    137

     

    239

    Oriele Frigo

    106

    116

     

    222

    Monica Molinari

    118

    98

     

    216

    Marco Sigurtà

    87

    112

     

    199

    Max Ghidini

    80

    110

     

    190

    Celestino Massardi

    177

       

    177

    Marco Biondi

    170

       

    170

    Pier Alberto Tassi

     

    165

     

    165

    Angela Serena

     

    160

     

    160

    Roberta Illini

     

    157

     

    157

    Sandro Pancari

    157

       

    157

    Ritchie Bertocchi

    149

    ?

     

    149

    Dario Anni

    59

    89

     

    148

    Pierangelo Dossi

    74

    74

     

    148

    Anna Negrisoli

     

    140

     

    140

    Amalia Minoia

     

    134

     

    134

    Giordano Ferrari

    53

    78

     

    131

    Enrico Capelli

    65

    65

     

    130

    Pietro Marini

    65

    65

     

    130

    Chiara Mabellini

    128

       

    128

    Giuliana Marazzone

    123

       

    123

    Diae Chanchane

     

    120

     

    120

    Carmela Russo

     

    114

     

    114

    Manuel Cosenza

    112

       

    112

    Ruben Andreoli

    49

    49

     

    98

    Michela Ivanov

    83

       

    83

    Cornelio Cunegatti

     

    80

     

    80

    Guerino Ronchi

    78

       

    78

    Andrea Fregoni

    72

       

    72

    Sergio Maggi

    71

       

    71

    Gianpietro Cavazza

    69

       

    69

    Luca Vitale

    67

       

    67

    Mauro Angeli

    67

       

    67

    Enrico Zanardelli

     

    63

     

    63

    Francesco Taddeolini

     

    59

     

    59

    Giampietro Belleri

    59

       

    59

    Nando Fontanella

     

    59

     

    59

    Cristiano Lucchi

    56

       

    56

    Cristian Chiodi

    55

       

    55

    Diego Benetti

    52

       

    52

    Tiziano Tiboni

    52

       

    52

    Ermes Bello

    51

       

    51

    Alessandro Scarale

     

    50

     

    50

    Manuel Finanzini

     

    50

     

    50

    Michele Antonelli

    46

       

    46

     


  • monte tesio trail (la sbrodolata)

     

    fuori gara causa amico dispettoso

     

    37’06”

    Ritchie Bertocchi

       

    38’22”

    Giovanni Baroni

       

    39’16”

    Simone Faustini

       
     

    gara valida, che scampata bella

     

    48’16”

    Roberto Sambrici

       

    48’46”

    Viviano Piazza

    95+20+49

    164

    48’53”

    Pier Alberto Tassi

    90+10+65

    165

    49’10”

    Maurizio Turchetti

    85+52

    137

    49’30”

    Diae Chanchane

    80+40

    120

    50’10”

    Angela Serena

    100+15+45

    160

    50’21”

    Marco Angelini

       

    51’00”

    Marco Sigurtà

    70+42

    112

    51’15”

    Fiore Moratto

    65+47

    112

    51’26”

    Max Ghidini

    60+50

    110

    52’44”

    Luca Bertoldi

       

    53’10”

    Sauro Mora

       

    54’05”

    Marco Piredda

       

    56’55”

    Emanuele Massoli

       

    57’10”

    Roberta Illini

    95+10+52

    157

    47’12”

    Dario Anni

    35+54

    89

    57’37”

    Giordano Ferrari

    30+48

    78

    59’20”

    Cornelio Cunegatti

    25+55

    80

    59’51”

    Marco Foschetti

       

    1h00’05”

    Daniela Papetti

    90+5+57

    152

    1h00’11”

    Giovanni Gorini

       

    1h00’41”

    Veronica Calugareanu

    85+38

    123

    1h01’25”

    Manuel Finanzini

    10+40

    50

    1h01’31”

    Pietro Marini

    5+60

    65

    1h01’32”

    Enrico Zanardelli

    5+58

    63

    1h02’14”

    Ruben Andreoli

    5+44

    49

    1h02’20”

    Ferruccio Massoli

       

    1h03’50”

    Domenico Regazzi

       

    1h03’52”

    Anna Negrisoli

    80+60

    140

    1h04’30”

    Francesco Taddeolini

    5+54

    59

    1h04’33”

    Giovanni Caramatti

       

    1h05’39”

    Maria Lorenzoni

    75+66

    141

    1h07’30”

    Amalia Minoia

    70+64

    134

    1h09’50”

    Ruggero Linetti

       

    1h10’10”

    Carmela Russo

    65+49

    114

    1h11’11”

    Anna Franzoni

    60+65

    125

    1h12’43”

    Alessandro Scarale

    5+45

    50

    1h15’50”

    Oriele Frigo

    55+61

    116

    1h18’11”

    Irma Zaka

       

    1h18’21”

    Fausto Agliardi

       

    1h19’00”

    Matteo Danieli

       

    1h19’38”

    Cinzia Messina

       

    1h19’49”

    Monica Molinari

    40+58

    98

    1h25’05”

    Ruggero Frassine

       

    1h25’07”

    Fabio Cerati

       

    N.C.

    Marilena Flocchini

       

    N.C.

    Simone Nedrotti

       

    N.C.

    Bruna Romaioli

       

    N.C.

    Carla Melis

       

    N.C.

    Giuseppina Pagati

       

    N.C.

    Remo Morabito

       

    N.C.

    Wiliam Cadenelli

       

    N.C.

    Paolo Bregandelli

       

    N.C.

    Sergio Lancini

       

    N.C.

    Gianluigi Pelucchi

       

    service

    Pierangelo Dossi

    Nando Fontanella

    5+69

    5+54

    74

    59

    service

    Enrico Capelli

    5+60

    65

    service

    Milena Quetti

    5+66

    71

    service

    Luigi Guandalini

    5+63

    68

    service

    Andreina Dolfini

    5+57

    62

    service

    Alberto Orzali

    5+63

    68

    Protagonista assoluto è stato il campo gara, i partecipanti sul campo gara. Che chi presente ha dimostrare una maturità che non ti dico, che non mi era mai capitato. GRAZIE ai partecipanti che i protagonisti principali de la bella atmosfera che si è respirata sul campo gara. Carissimi, Ritchie se la giocava e per fare tre su tre, che vinto le due precedenti, aveva buone chance di aggiudicarsi anche la terza edizione. Poi. un amico dispettoso ha voluto metterci lo zampino del diavolo e s’è preso la briga di andare a togliere le fettucce e i cartelli che stati predisposti li alla zona della cava. Quel che bello che Pierangelo stato a fare ricognizione, aveva visto che ci stava anomalia, che tutto segnato e meno che li sulla stradina della cava. Ecco che mi telefona, e mi dice de l’anomalia, quello che aveva con se della farina bianca e aveva sistemato la deviazione di quando il sentiero a sbucare su la stradina, poi però, così sopra pensiero, al momento di segnare la deviazione a dx e per prendere il sentierolino in salita, li ci aveva messo due strisce di farina, però, col senno di poi, le ha fatte troppo ai margini de la stradina, che rimanevano un po’ defilate e nascoste. Questo che ti è andata bene, caro amico dispettoso, esatto, se no fallivi anche questa volta nel tuo progetto di dispetto. Detto questo, si ritorna ancora al peccato originale del Torneo Podistico, esatto, la mancanza dei volontari. Che Pierangelo, a sacrificarsi e di fare ricognizione, questo che gli devo tutta la mia gratitudine, che se non ci stava lui a segnare la direzione, altro che sbaglio. Che in pratica, anche se ci è stato lo sbaglio e però di essere ancora ricongiunti col giro della gara. In pratica hanno tagliato 1km di giro e di dire grazie a l’amico dispettoso che per godere usa lo zampino del diavolo per fare dispetto, e la sua mano per godere? esatto, tutto di nascosto, che uso a non farsi vedere. Ma non confondiamo, questa non è vigliaccheria, è solo che ha a che fare con la stupidità di tal persona, che non si rende nemmeno conto di cosa sta facendo. Esatto, non punibile per incapacità di intendere, e anche se però il volere sa bene come si fa. Detto questo, arrivare sul campo gara e vedere i partecipanti contenti e sorridenti, e specie i tre battistrada che hanno buttato via una gara e non per colpa loro. Ecco che vado da Ritchie e lui a rincuorarmi, e poi vado da Simone e anche lui a dirmi, sono contento a lo stesso, ho fatto un gran bel allenamento. Giovanni, che dire, ci teneva anche, giocava anche in casa, mi spiace, però anche Giovanni a averla presa nel verso giusto. Detto questo non posso darla vinta al dispettoso, questo che questa mattina avendo tutto contato e che gli altri che hanno fatto giusto non potevano essere penalizzati, però e è già capitato, a la prossima gara a Ritchie e a Giovanni e a Simone, come è d’uso per le guest star del cinema, anche a loro tre avremo modo di gratificarli. Altre volte non lo si è fatto, altre volte di si, dipende tutto, esatto, dipende tutto dal sentore che ha il sottoscritto della situazione. L’ultima volta è stato cosi lo scorso autunno, a la Corrida di Nuvolento, dove che chi aveva sbagliato percorso gli era stato dato uno dei premi. Esatto, lo zainetto Quechua e con i prodotti. Questo che, se lo abbiamo fatto lo scorso anno, non c’è da scandalizzarci se a Ritchie a Giovanni e a Simone, a la prossima volta, anche per loro ci staranno lo zainetto Quechua e pieno di prodotti. Caro dispettoso zampino del diavolo, ciapà e porta a ca’. Esatto, per farmi venire il cattivo umore a me e ai partecipanti, devi inventarti qualcosa di meglio, e che se studi e ci metti impegno, sicuro che forse ci riesci a fare più dispetto e più danno ai partecipanti. Detto questo, un po’ di colpa ce l’ha anche il sottoscritto, che invece di fermarmi li sul scb530 a fare scatti photo, avrei potuto arrivare li alla cava, come intenzione originale di mettere li Enrico di Olmeneta, ma poi, visto che più importante il suo servizio di parcheggiatore, avevo deciso di andare io sul posto e però facendo giro al contrario e in modo che Pierangelo controllava l’andata e io controllavo il ritorno. Ecco che mentre stavo per arrivare a la zona della cava incontro Pierangelo e mi dice che aveva segnato, poi ancora un paio di km e ecco che incontro i primi camminatori, ecco che allora tra me e me ho pensato, allora è stato tutto sistemato, inutile che vado fino giù a la cava. Ma poi, dopo che passati i primi della Non Competitiva, ecco che vedo che della Competitiva, il battistrada è Roberto Sambrici, che gran bel atleta, però mi faceva difficile di pensare più in forma di Ritchie e di Simone, che Giovanni, magari, poteva starci che aveva problemi per via del intervento a l’anca. Anzi, pensavo che Simone a fare 1°posto, come sempre fatto alle mie gare, forse meno che una volta. Beh, Simone figlio d’arte, figlio del mio coscritto, esatto Osvaldo Faustini, esatto che capitano della nazionale italiana che aveva vinto l’oro Mondiale ne la gara di Maratona. Che prendo occasione e lo saluto. Ma poi, Osvaldo è stato il primo vincitore di una gara che organizzata dal sottoscritto, una serale, che campo gara dove che avevo il negozio a Ponte S.Marco. Ma a sbrodolare di Osvaldo, sarebbe di farlo a puntate, è una lunga storia la sue nel mondo del podismo e a iniziare dai due titoli di Campione Italiano di Maratona, uno dietro l’altro a distanza di qualche mese. Esatto vincere a volte capita, ma di ripetersi è difficile, chi si ripete, ma gari la prima volta stato fortunato a vincere, ma la seconda volta? esatto, non si può tirare fuori la scusa che tutte e due le volte questione di fortuna. Questo che Ritchie era li per fare l’impresa, tre su tre, e il tipo amico dello zampino del diavolo glie lo ha negato. Per le donne, grande partecipazione femminile, mi sa che se va avanti così, allunghiamo le premiazioni, le portiamo a le prime dieci donne de l’ordine cronologico. Vediamo ancora a qualche gara e poi a partire da la gara di Serniga, se si conferma la nutrita partecipazione femminile, mi sembra anche gousto allungare le premiazioni femminili, di portare a le prime dieci donne de l’ordine di arrivo cronologico, e più le categorie. Delle donne, Angela Serena, sul suo terreno non ha avuto particolare difficoltà a fare 1°posto. Roberta Illini al 2°posto e Daniela Papetti al 3°posto, ma poi, la classifica è già che pubblicata, cliccate su il volantino della gara che trovate in spalla dx della home page. Questa gara era gara che novità, dove che state, per il momento, state eliminate le buste valore al podio gara M/F, abbiamo appesantito le buste del gioco Fortunose Chiappe. Che i primi 50€ sono andati a Viviano, che, ce ne stavano anche altri che meritavano, ma purtrobbo le buste due solo, e che una a causa numeri non venduti, esatto, la scelta è vostra, nessuno vieta di fare iscrizione entro sabato a mezzogiorno. Dicevo, Viviano uno dei pochi a esser presente finora a tutte le gare disputate. E solo da quest’anno che gioca, ma son contento che ha capito come è che si gioca al Torneo Podistico, e quando si capisce come si gioca al Torneo Podistico, esatto, sono contento. Chi ancora non hanno capito tutte le sfumature che ci stanno, mi spiace un po’, e due i motivi, uno che il sottoscritto non riesce a spiegarsi bene, due che ci può stare a chi non gli interessa più di tanto. Era difficile di prevedere un successo come quello di stamattina, e anche se le ultime parole famose, quelle di Alberto, che ieri stato più di cinque ore a segnare il giro col sottoscritto, che a dire, che non mi vengano a dire che hanno sbagliato. Difatti, eravamo partiti per segnare lungo, ma poi attacca di qua attacca di la era stato segnato tanto. Pero puoi mettere tutte le fettucce che vuoi, puoi mettere tutti i cartelli che vuoi, ma se dopo di te passa quello con lo zampino del diavolo, è cosa inutile. Spero solo che cartelli e fettucce poi non li va a nascondere dentro il bosco, causando e quello si, causando un grande danno ecologico. Ma quelli li non si fanno mai beccare, quelli sono furbi. Ecco, se a questa gara c’è da ringraziare, oltre ai volontari, dove in special modo Alberto e Pierangelo, da dire GRAZIE e sincero e di cuore, di dirlo a tutti voi partecipanti, che da una gara di una piccola organizzazione, riuscite a tirare fuori il meglio, di farlo diventare come il campo gara di una gara importante, anzi, di più, che siete stati capaci e anche questa volta di creare una gran bella atmosfera dove ci stava entusiasmo e contentezza e cordialità PARTECIPANTI: GRAZIE (mauro) 


  • DOMANDARE E’ LECITO, RISPONDERE E’ CORTESIA

    ALCUNE DOMANDE SERVONO ANCHE A CONOSCERE MEGLIO LE REGOLE DEL GIOCO

    1) Perchè iscriversi on-line, e quando che sono gare che, poche rimaste, che ci si può iscrivere e ancora e di comoda sul posto ?

    Iscrizione On-Line, o via Telefono è anche un modo per giocare con la sorellina, esatto, non pensate male, si intende la sorellina de la ruota della fortuna, esatto, quel gioco che battezzato FORTUNOSE CHIAPPE. Esatto, quel gioco che mette in palio tre chiappose buste che pesano 20€ cadauna e inoltre importante perchè, cosa che per i competitivi, esatto, solo On-Line di essere dentro al punteggio del gioco battezzato COMBINATE COLORATE 

    2) Ma iscriversi sul campo gara, cosa cambia oltre che a non giocare con Fortunose Chiappe e non beccare punteggio di Combinata, però, si entra in ordine di arrivo di giornata? si è premiati?

    Questo si, i premi di giornata che in palio, si entra in classifica e anche con iscrizione che non fatta on-line, ma anche se iscrizione fatta li al momento sul campo gara, per i premi di giornata in palio a la competitiva, stessa diritti di chi iscrizione On-Line

    3) Ma quando che chiudono le iscrizioni on-line?

    Le iscrizioni on-line chiudono sempre a mezzogiorno del giorno vigilia della gara

    4) Ma che cosa è la tessera del Torneo Podistico?

    La tessera è una tessera infortuni e come ci stanno in tutti gli Ente di Promozione Sportiva, e il Torneo Podistico è già da qualche anno che felicemente affiliato con ASI Nazionale

    5) Ma è vero che la tessera è a costo zero?

    La tessera non è a costo zero, il fatto che il Torneo Podistico ne compera personalmente un tot numero e che poi omaggia di tal tessera a chi ne fa richiesta. Difatti, informatevi di quanto vi costa una tessera infortuni di altro Eps. Esatto, chi altri vi da di + (dopo è anche vero che, più regali e meno partecipano?) 

    6) Ma come mai non ci sta più l’ambulanza sul campo gara?

    Per via dei costi. Mi spiego, mediamente, tenere una ambulanza sul campo gara vuol dire che che per pagare questo importante servizio assistenza se ne vanno via, mediamente n°25 cartellini iscrizione, e quando la media partecipanti a gara del Torneo è di n°28 iscrizioni, non serve una grande scuola per capire che non ci si sta dentro coi costi e visto che non d’obbligo dato la scarsa partecipazione, questo servizio si è costretti a tagliarlo

    7) Ma però il prossimo anno non ci sta niente col cartellino iscrizione?

    Esatto, lo scorso anno il cartellino iscrizione pieno era a 6€, quest’anno 2022, il cartellino iscrizione lo facciamo a 5€, e il beveraggio ve lo portate voi da casa

    8) Il cartellino iscrizione, ma ci sta anche il cartellino iscrizione ridotto?

    Esatto, chi vuole solo partecipare e senza poi alcun che di extra, si fa il cartellino a 3€ e rimane fuori da tutta la fase premiazioni. Esatto, fuori da la classifica, fuori dai giochi. Che poi, che risparmiare 2€ a ogni gara e su trenta gare che compongono il calendario gare del circuito del 2022, fanno totale 60€, esatto come beccare tre volte Fortunose Chiappe. La scelta è vostra

    9) Ma la partenza, come è questa fase?

    Semplice, come a tante e tante altre gare, dove la fase competitiva è obbligatoria a ore 9. Mentre la fase non competitiva la partenza è a orario di scelta come più di comoda. Detto questo, i camminatori gli si consiglia la partenza non più tardi di ore 8,30. Perchè a ore 10,30 ci stanno le premiazioni e anche a sorteggio e chi c’è c’è, e chi non c’è? esatto, non becca. 

    10) Per via di visita medica e protocollo anticovid come è questa storia?

    Visto che che la situazione cambia di settimana in settimana, la situazione la vediamo al momento e il rischio se lo assume il sottoscritto

    11) ma anche al Torneo Podistico ci sta qualche partecipante che non paga e gli viene omaggiato il cartellino iscrizione? se si, perchè questa differenza?

    Esatto, chi a l’anno precedente ha sudato (suda anche tu e il prossimo anno hai anche tu cartellino omaggiato a tutte le gare) per tenere in piedi l’impalcatura del Torneo Podistico, gli è stato omaggiato per tutto l’anno 2022 il cartellino iscrizione intero a tutte le gare (omaggiati, oltre alle due giudici gara: Andreina e Milena, oltre ai due volontari movieri: Andrea e Enrico, oltre ai due atleti e anche spesso volontari: Pierangelo e Enrico, oltre a chi spesso al via e specie al via delle gare con meno partecipanti: Pietro, Fiore, Daniela, poi, Giuli, che non per suo merito, ma grazie a suo marito Enrico. Poi, Nicola e Donatella e Valmore e Claudio e Maurizio, che situazione organizzatori della gara di Concesio. Inoltre a Roberto Gerardini, il plogger) Poi, può anche darsi che ci sta qualche dimenticanza e qualche svista, questo che potrebbero aggiungersi altri nominativi. Carissimi la trasparenza, esatto, nulla da nascondere e il gioco diventa ancora e anche più bello

    12) Ma cosa è questa situazione di fare servizio volontario a gara?

    Non è situazione obbligatoria, è importante situazione ma non obbligatoria, nel senso che la scelta spetta al singolo, nel senso che è situazione che regala 120pt. e + sommando i punti età in gara di Combinata Colorata. Mentre se il servizio è quello della vigilia, si beccano 60pt. e cumulabili in tal gara. Però, volontario, è situazione una tantum di ogni Combinata Colorata, esatto, situazione una sola volta o ogni Combinata Colorata

    13) Ma cosa sono questi punti età?

    Semplice, i tuoi anni hanno valore, valore che tot anni di età hai, tot compleanni hai festeggiato, tot punti in gara becchi

    14) Ma perchè di donne premiate solo 1^ di categoria? perchè ci sta differenza con gli uomini, che di quelli ne premiate di più. Me l’avevano detto che ci sta sessismo e maschilismo

    Intanto, scusa il tono, ma quando ci vuole ci vuole, esatto, ma va ..ffan.ulo. Carissima, questo è per forza di cose, scelta obbligata visto la scarsa, scarsissima partecipazione femminile. Nel senso che se premio deve essere, non deve trasformarsi in attestato premio partecipazione, ti pare?

    15) Ma perchè a qualsiasi corsa podistica si superano facilmente le centinaia di iscrizioni e voi al max fate trenta iscrizioni? ci sta forse numero chiuso?

    Sei spiritosa, e sia la donna spiritosa e sia la donna sudata, al sottoscritto gòi piacciono e gli piacciono molto. Tento una risposta. Forse perchè siamo fuori dal giro? da tal giro? non lo so, dimmelo tu il perchè Alla prossima. CIAO (mauro) Avete visto che bello il nuovo vestito del Torneo Podistico, questo non il sottoscritto o chi altri, questo è tutto sudare dello studio kaupapaKaupapa grafica e web - siti internet a Brescia e provincia 


  • Come le rondini a annunciare la primavera

    Ecco che come le rondini a annunciare la primavera, anche le prime gare del Torneo Podistico a annunciare l’inizio del gioco, del più bel gioco con la corsa a piedi che ci sta a Brescia e provincia. Esatto, facile di fare un bel gioco per chi ama correre a piedi, quando ci stanno i giri più belli, in stupendi posti, esatto, non è detto che correre a piedi ha a che fare con le sportine di categoria, le coreografie del campo gara, la pubblicità sui vari social, che a parole è facile, poi vai a le loro gare e ti viene di pensare: la montagna che partorisce il topolino? Specie se, esatto, specie se pensi quello che ti costa a giocare e lo raffronti a le gare del Torneo Podistico. Esatto, da be e bella che da loro, i major organizzatori di blasonate gare, i top runners e gli atleti della squadra organizzatrice non pagano l’esoso costo del cartellino iscrizione. Esatto, che l’esoso costo del cartellino iscrizione e solo per pagare il montepremi della decina di top runners che invitati a gratis a gareggiare.

    Esatto, non è cambiato niente rispetto a 40/30 anni fa, di quando il sottoscritto a gareggiare a caccia di sportine di categoria, e che tutti i podisti a dire: a gli organizzatori gli amatori gli servono solo per pagare i premi a gli assoluti. Esatto, non è cambiato niente, anche se con altro vestito, la situazione non è mai cambiata. Oddio, mai cambiata magari parola grossa, nel senso che, adesso e sempre per via di palanche, la Fidal ha aperto e gli stanno simpatiche anche le gare di montagna e le gare in mezzo al bosco, esatto, e solo perchè fanno fare cassetto? Ma lo sapete di quanti top runners, che ai tempi banditi e solo di avere la colpa che gli piacevano le gare in montagna e le gare sui sentieri in mezzo al bosco e che non frequentavano invece la pista. Due di questi top runners che Campioni Italiani che la Fidal glie l’ha anche fatta pagare e con la scusa di insubordinazione, che l’hanno pagata cara la loro allergia alla pista, l’allergia alla corsa del criceto, correre e correre e rimanere sempre fermi a lo stesso posto. Due di questi grandi campioni li ho anche conosciuti e con uno c’ho anche gareggiato, non fatemi mettere il nome. Ecco detto questo, come le rondini non tarderanno tanto a fare ritorno da noi, così anche le gare del Torneo Podistico non tarderanno ancora tanto a ritornare a far giocare chi con l’hobby della corsa a piedi off-road.

    Intanto è con piacere che vi comunico che la gara più importante a l’11 settembre, dove assegneremo anche le due maglie M/F di Campioni Corsa in Montagna del Torneo Podistico, e con tanto di busta valore. Esatto, avete indovinato, la gara degli amici di Concesio, la gara di (in ordine alfabetico)Binetti Valmore / Lampugnani Nicola / Manenti Claudio / Tanghetti Ezio. Ecco che, detto questo, la prima fase e fino al 1 maggio è già che bella espletata, che carta con nero su bianco già in mano. Esatto, il Torneo Podistico, il sito, un gran contenitore di sbrodolate, che però. Spesso e volentieri a le sbrodolate seguono i fatti. Ringrazio le Amministrazioni Comunali che quando capiscono la situazione, esatto, solo che dirgli GRAZIE. Intanto, già stato annunciato, quest’anno cambiamo, non più a ogni domenica una gara, questo che ci fermiamo a n°30 gare. Un modo di non schiavizzare i frequentatori del Torneo Podistico. Ecco la bozza de la prima fase, de la fase iniziale del gico del Torneo Podistico: 6 MARZO California Road Run / 20 MARZO Big Sur Trail / 27 MARZO Eco-Run a Punta Sasso / 10 aprile Tre Cornelli Trail / 18 APRILE Rally del Bosco / 1 MAGGIO Sentiero delle Tartarughe. Ma poi il calendario gare è già bella che completato e con tutte le n°30 gare, manca solo di avere pezzo di carta con nero su bianco in mano.

    Intanto si prosegue anche con la nostra coreografia, e già a la prima gara, due gazebo a caratterizzare tutte le gare del Torneo Podistico e la sorellina della Ruota della Fortuna. Esatto, a ogni anno che passa il giocare col Torneo Podistico diventa e sempre più bello. CIAO (mauro)