BRESCIA EST - VALLI DEL MARMO - ALTO NAVIGLIO - VALTENESI - VALTROMPIA - FORESTA ALTO GARDA OCCIDENTALE - OLTRE CONFINE

Prossima gara in programma: MONTE TRE CORNELLI TRAIL

Per informazioni, iscrizioni alla gara e risultati cliccare sul volantino

tre cornelli 2023

  • tre cornelli trail

    Ecco che dopo che i topi d’auto hanno fatto razzia, fatto buona caccia di portafogli, caccia grossa di portafogli, che però, e specie hanno scassinato le auto a le donne, esatto, perchè forse se ti beccano le donne con le mani nel vasetto de la marmellata, anche se ti danno una sberla, la loro fa meno male? Il gioco comunque sia, al momento va avanti e andiamo ancora avanti con le gare del torneo, anche se, e purtroppo, diventato la dispensa dove i topi d’auto vanno a rubare il formaggio, pardon, il portafoglio, specie a le donne. Il Torneo Podistico è e rimane un gioco con la corsa a piedi, e come suggerisce l’amico, che gli piacerebbe una volta di trasformarlo nel gioco de guardie e ladri. Vedi caro amico, e anche come che suggerisci, e anche se di tornare tutti indietro a dopo cinque minuti che partiti, quelli son furbi, quelli ci vedono e se non li becchi dentro l’auto non puoi nemmeno tenerli fermi e intanto che arrivano le forze de l’ordine, che già capitato e proprio al sottoscritto, che bloccato il tipo che m’aveva razziato le tre autoradio li al negozio di Ponte S.Marco, questo alla vista de le forze de l’ordine, corrergli incontro e a dirgli che era tutta mattina che lo seguivo e che l’avevo bloccato con l’auto, e le forze de l’ordine? nemmeno a chiedere le generalità a noi due, solo a dire al sottoscritto, a dirgli: ma lo sa che a lei, che lui lo può denunciare per sequestro di persona? esatto, non gli hanno perquisito l’auto, non gli hanno nemmeno chiesto i documenti e a nessuno di noi due, in pratica devo dire grazie a le forze de l’ordine, che ero riuscito a bloccare il ladro, e poi invece le forze de l’ordine a lasciarlo libero, e io, costretto da Borgosatollo dove ero riuscito a bloccarlo, costretto a tornare al negozio a Ponte S.Marco e senza le tre autoradio che il tipo si era fregato e dentro il mio negozio che avevo, a metà anni ’90. Poi la conoscete la storia de le tre multe in dodici minuti, che il sottoscritto obbligato da la legge a pagarle, e sempre davanti a lo stesso giudice che il rumeno senza fissa dimora, solo perchè non lo rintracciavano, un pacco di multe e tutte stracciate. Però, credevo di detenere il record di multe in più breve tempo, quando che Germano, un mio amico che da pochi mesi, lui ad aver beccato tre multe in cinque minuti. Esatto, più facile fare multe che andare a beccare i delinquenti, si rischia di meno a far le multe a gli operai. Però, anche lui onesto cittadino, che stato obbligato a pagare tutte e tre le multe, esattamente come che stato costretto il sottoscritto. Ecco che prima di iniziare il gioco, quello di guardie e ladri, forse meglio di chiudere, e prima che magari andiamo a beccare tal topo d’auto o tal topi d’auto e che poi la situazione degeneri e che qualcuno dopo si va a far del male, ma del male seriamente. Ecco, facciamo così, vediamo a le prossime gare, se i topi non mollano il formaggio de le gare del Torneo Podistico, per forza di cose che saremo costretti a chiudere. Un peccato, perchè anche da come che dice il grafico, e la matematica non è una opinione, ne le gare del sabato la situazione sempre andata a migliorare, Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è andazzo-gare-sabato.jpg(esatto, i topi d’auto preferiscono agire di sabato, e anche i topi d’auto son contenti nel vedere la linea del grafico che sale, che per loro più tanto formaggio, pardon, più tante auto da scassinare. Quelle più a rischio sono le auto quelle più vicine al campo gara, perchè i topi non vanno a perdere tempo con le auto distanti dal campo gara, perchè potrebbe essere invece l’auto di uno o una che non con la gara, e chi non con la gara loro lo sanno che il portafoglio non lo lasciano in auto, questo che mirano a le auto quelle più vicine al campo gara. Poi ieri era di logica che le auto che li al parcheggio ci stavano solo le auto di chi li per la gara. Questo coraggio e anche se li vicino c’è il tavolo iscrizioni, questo rischio lo giocano perchè prima di fare razzia, prima si fanno di cocaina, un classico, la cocaina molla i freni inibitori e accentua l’aggressività. Qualsiasi ladro prima di andare a rubare, prima si fa di cocaina. Questo da letteratura su l’argomento. Perchè siamo stati toccati con le gare del sabato? perchè coi portafogli che rubano durante la giornata di sabato, poi vanno a fare bisboccia fino a tarda notte e a fare gli spacconi e i gradassi nei locali a la moda, questo che a le gare de la domenica mattina sono meno visitate da questi topi d’auto. Esatto, il sabato a fare razzia di portafoglio e dopo andare a fare baldoria e a la domenica a dormire fino a pomeriggio. Questa è la vita del topo d’auto, che questi topi d’auto de le corse podistiche, sicuro che non hanno la pelle nera) con la linea che fa vedere che, dopo un avvio incerto e titubante, il grafico fa vedere una sostanziale crescita di interesse per le gare del Torneo Podistico. Detto questo, a la prossima sbrodolata e quando attenuata l’arrabbiatura per lo sciagurato pomeriggio di ieri, magari domani riesco a sbrodolare qualcosa de la gara TRE CORNELLI TRAIL. 1 ABBRACCIO (mauro)

    Monserrato, topo d’auto in azione: “Ha aperto alcune macchine e ha rubato valigette e ombrelli”

    Ha forzato un’automobile in piazza Gennargentu e, da un’altra, è riuscito a rubare una valigetta piena di attrezzi e un ombrello: “Ha agito in tutta tranquillità”, raccontano i residenti, “se ci fossero più controlli sarebbe rimasto alla larga dalle nostre vetture”

    Un topo d’auto in azione, nella notte, a Monserrato, immortalato dalle telecamere di sicurezza degli abitanti di piazza Gennargentu. L’uomo, con una busta di plastica tra le mani e vestito con una felpa con cappuccio, ha preso di mira inizialmente la Fiat 500 di Omar Angioni: “È riuscito a forzare la portiera del lato guidatore, per fortuna non avevo lasciato nulla dentro la macchina e, dopo pochi minuti, se n’è andato”. Meno fortunato, invece, è stato un vicino di casa di Angioni: “Dentro la sua automobile, regolarmente aperta dal ladro, c’erano una valigetta con degli attrezzi e un ombrello”. I danni sono ingenti, e c’è tanta rabbia soprattutto per la tranquillità con la quale ha agito il malvivente, nel cuore della notte e in una zona, comunque, abbastanza illuminata.

    “Chiediamo che ci siano più controlli delle forze dell’ordine. Con una presenza maggiore di agenti e carabinieri, sicuramente il ladro sarebbe rimasto alla larga dalle nostre vetture”.


  • giro trail a san martino (classifica & sbrodolata)

    Oggi a tener banco, esatto, non la gara, oggi a tener banco i topi d’auto. Esatto, quei tipi scassinatori e ladri che adesso se la ridono. Che gli andata ancora bene di aver scassinato non una auto, ma di aver scassinato una decina di auto, quelle dei partecipanti. Esatto, le auto di chi venuto a la gara per divertirsi e di trovarsi invece, esatto, di tornare a casa con un danno, un grave danno, esatto, che non da poco. Esatto, questi ladri, perchè questo che sono, gli è andata bene loro sono dei furbi, sono molto furbi, e che se la fanno sempre andar bene. Esatto, sono persone con tanta scaltrezza e con in dote tanta furbizia e se la fanno sempre andare bene la razzia di portafogli. Ma esatto, con tanta furbizia e poca coscienza, ma cosa vuoi, non è che con la coscienza ci compri qualcosa, col portafoglio rubato, due minuti di paura e hai guadagnato una settimana di lavoro e di sudore di chi capitato sotto le loro sgrinfie di tal ladro e di tali ladri. Esatto, ladro il nome proprio di tal persone, esatto, solo che ladri. (che mai mi risulta sono stati beccati, e mai mi risulta che qualcuno de le istituzioni si sia mai mosso per tentare di beccarli con le mani nel sacco. Esatto, difficile beccarli anche per le istituzioni, figuratevi per noi) Esatto amico, tu che oggi hai fatto piangere diverse persone, tu che ti vanti di essere un ladro che nessuno riesce a beccarti. E’ forse questo quello che ti ha insegnato di fare il tuo papà e la tua mamma? Se così, i tuoi genitori possono essere molto orgogliosi di te. Detto che che i ladri vanno a rubare a le corse a piedi dove ci sta un po’ di movimento, questo che vuol dire che le gare del torneo sono in crescita? però ne faremmo volentieri a meno di questa crescita. Mi spiace per chi è stato derubato e con chi gli hanno danneggiato l’auto, però l’organizzazione non ci può far niente, già a le sbrodolate passate vi avevamo avvertito di lasciare a casa portafoglio e soldi, esatto, che purtroppo che diventando conosciute anche le gare del torneo, esatto, anche le gare del torneo non solo attirano partecipanti, ma purtroppo attirano e di conseguenza anche i ladri. La corsa podistica è la situazione preferita dei topi d’auto. Situazione che sono a conoscenza che chi in gara lascia tutto in auto, che se poi ci aggiungi che, che anche se li beccano le forze de l’ordine, cosa vuoi che gli fanno le forze de l’ordine? che quando chi stato derubato cosa vuoi che va a denunciare? Per dire, a Alessandro è già che due volte che viene derubato e in due mesi. Esatto, i topi d’auto sono loro che vi conoscono, che ci conoscono (esatto, noi non li conosciamo, voi non li conoscete, ma loro conoscono bene chi siamo e ancor più bene conoscono la nostra auto) Non ci sta la volontà di beccarli con le mani nel vasetto de la marmellata, questi ladri, che si vantano di essere furbi, se ne vanno in giro impunemente, e vuoi scommetterci che per oggi non hanno finito di lavorare, questi ladri hanno experience nel settore, noi non abbiamo malizia, ma loro sono scaltri e difficile trovarli con le mani nel vasetto de la marmellata, e questa sera con i soldi che hanno rubato sai che baldoria. Esatto, a andare a sera hanno già che sputtanato in divertimento e bevute e facendo gli spacconi con i soldi hanno rubato. E soldi che, chi stato derubato, hanno invece sudato. (esatto, non è come in metropolitana, che il …abibbo e quant’altri vanno a fare la posta a ladri e borseggiatori e borseggiatrici, la corsa podistica non fa notizia) Esatto, i ladri de le corse podistiche non fanno notizia al telegiornale de la sera, avete sentito ancora una parola dai politici e per mettere un freno a questi ladri, che battezzati topi d’auto? (di ladri che topo d’auto ne parlano solo se di pelle nera, allora si che ne parlano i telegiornali, ma di ladri con la pelle bianca i telegiornali non ne parlano, esatto, non è gradito da la politica parlare di ladri di pelle bianca) Esatto, tanta videosorveglianza, ma mai nessun topo d’auto viene beccato? e si che li al parcheggio, che era anche servito di videosorveglianza de le aziende li in loco. Ma al telegiornale il topo d’auto non fa notizia, esatto, non fa notizia e fin quando non ci scappa il morto. Detto questo, oggi e anche se con i parametri di partecipazione in crescita, oggi sono triste, molto triste e la sbrodolata la finisco qui. Pubblico solo la classifica e basta, questa giornata la voglio dimenticare il prima che possibile. Oggi, dove una decina di volontari a dare una mano, che doveva essere un pomeriggio di svago e di divertimento, invece, la più brutta giornate di sempre, la più brutta giornata, del Torneo Podistico e che in nove anni di gare, questa la giornata più sciagurata che capitata al Torneo Podistico, e mi spiace e noi de l’organizzazione siamo più che vicini a chi è stato e stata derubato e derubata. Che anche per loro le prossime dieci gare del Torneo Podistico in omaggio. (sai che in America se ti trovano con le mani dentro ne l’auto che non tua, e il proprietario ti becca con le mani nel sacco e ti spara, e ti amazza, esatto, il proprietario non viene condannato. Esatto, manca poco ma ci arriveremo anche qui in Italy) 1 ABBRACCIO e specie a chi ha avuto violata la sua auto. (mauro)

    42’16”
    Fiore Moratto
    42’44”
    Ivan Cotali
    43’12”
    Luca Bertoldi
    44’17”
    Ritchie Bertocchi
    44’31”
    Viviano Piazza
    45’12”
    Pier Alberto Tassi
    45’40”
    Roberto Sambrici
    45’43”
    Luca Anselmini
    45’58”
    Massimo Raggi
    47’55”
    Marco Porta
    48’17”
    Elisa Battistoni
    50’53”
    Elia Corradini
    52’28”
    Vanessa Corsini
    53’12”
    Osvaldo Bagnatica
    53’26”
    Guerino Ronchi
    54’16”
    Giampaolo Morbi
    54’20”
    Dario Anni
    55’48”
    Daniela Papetti
    56’18”
    Salvino Sebastiani
    56’48”
    Marzia Boifava
    57’15”
    Fabio Cerati
    57’36”
    Sergio Maggi
    59’42”
    Valentino Vecchi
    1h00’25”
    Annamaria Saottini Bresciani
    1h00’40”
    Pietro Marini
    1h07’21”
    Gianluigi Pelucchi
    1h07’25”
    Andrea Longhini
    1h07’34”
    Silvia Porta
    1h07’38”
    Anna Franzoni
    1h09’48”
    Ilaria Mazzini
    1h10’17”
    Fulvio Ravelli

  • giro trail a san martino (ultimo aggiornamento)

    san martino 2023

                                                                                                                           

    900+ idee su Buon sabato nel 2021 | buon sabato, sabato, buongiorno sabato

     

     

     

     

    Poco e niente da aggiungere a quel che sbrodolato fino a ieri.

    RITROVO: Paitone vedi la cartina

     

    Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è paitone-campo-gara.jpg

    APERTURA ISCRIZIONI: a ore 14, dopo l’orario di partenza è facoltativo per chi fa la non competitiva. Mentre a ore 15 la partenza de la gara competitiva.

    SEGNI IDENTIFICATIVI: a le deviazioni se non ci sta il volontario moviere ci sta la farina.

    ALTIMETRIA: vedi la cartina. Da 177mt di quota si arriva a 437mt di quota, si scollina in località San Martino

    IL GIRO: vedi la cartina e con tanto di km. Dopo che più bello di andare su 44 SCATTI, e in modo di farsi una idea di che tipo di terreno è, siamo nel bel mezzo del Carso Bresciano, e con quel che vuol dire territorio carsico.

    PREMIAZIONI: al più tardi si inizia a premiare a ore 16,30, questo che meglio se i camminatori partono non più tardi di ore 14,30. Nel senso che quando ci sta la fase premi a sorteggio, se estratto, chi c’è becca il premio, altrimenti, se invece ancora sul percorso, il premio lo si rimette in gioco. Esatto, si premiano solo chi presenti.

    Speriamo che il giro vi piace e che vi divertite. 1 ABBRACCIO (da parte di mauro e i volontari movieri e andreina e milena, che le nostre giudici gara)


  • giro trail a san martino

    Pin di Ale Ale su Wochenende | Venerdì divertente, Buongiorno venerdì ...Ecco che arrivati a venerdì, che a ore 13 di oggi per chi vuole beccare punteggio, a ore 13 si chiude con questa fase del gioco che assegna punti. Dopo, le iscrizioni sono e comunque e ancora accettate sia on line e anche sul campo gara e fino a pochi minuti dal via de la gara. (esatto, la gara è la gara, il gioco è il gioco, quello dei sei traguardi raggiungibili) Quel che da sbrodolare de la gara già che stato sbrodolato e detto, ma meglio di ripetere le cose essenziali? si, magari è meglio. Come a le ultime gare, anche a questa gara andiamo a segnarla solo a un paio di ore prima de la partenza, e segniamo solo che a le deviazioni. Esatto, state su la stradina e su il sentiero che state percorrendo e fino a quando vedete la nuova segnalazione di cambio direzione. Primo tratto, il primo km è quasi tutto in piano e quasi tutto su asfalto, il primo km è giusto giustento arrivati su al sagrato de la Chiesa di Paitone. Si sale la scalinata che va su verso la Chiesa, si tira via dritto drittento e per andare in discesa, giù de la discesa, ecco che ci sta da attraversare la strada, andare a imboccare via IV Novembre che sta da l’altro lato e per andare, da prima è stradina fuori mano in discesa e dopo diventa in salita. Esatto, che attraversato il torrente Pospesio, inizia la salita abbastanza tosta e passando fuori l’incrocio di contrada Soina e sempre stradina asfaltata fuori mano e ancora in salita arriviamo in bocca al Santuario de la Madonna di Paitone. La strada diventa larga, molto larga e ancora un centinaio di mt su asfalto e in salita, e occhio, anzi, aprire tutte e due gli occhi, perchè subito dopo ci sta da fare, secco secchento a dx, da fare deviazione nel bosco, una rampa di sentiero e che va a immettersi dentro al sentiero che stato battezzato scb530. Di sta attenti e occhio, attenti di seguire i segni sia di scb 530, e specie, quelli de l’organizzazione (non fate come la nostra amica che, a quel anno, non vedendo il sentiero tra la corna si era trovata giù da le suore. Dove in photo esattamente a dove deviare, dove ci stanno i segni biancorossi ) Il sentiero va poi a innestarsi dentro un sentiero principale, esatto, quel punto dove ci sta la lapide. Però, attenzione li ci stanno due o tre sentieri, voi andate a sx in salita, ma solo per una decina di metri, perchè abbandoniamo il scb530 e per andare a fare un sentiero che passa da un capanno di caccia, occhio, che segniamo solo che con la farina. Arrivati ancora a beccare il scb530 esattamente che in photo e che l’avevamo lasciato poco prima, svolta a dx, per qualche centinaio di metri si va ancora in salita, a una curva occhio, state attenti a i segni con la farina, perchè a una curva svolta secca secchenta a andare a fare un sentiero, che più che wild, un survivor (nel senso che non so come che è messo, e se messo male, non so se avremo tempo di sbarbarlo, che per via del riacutizzarsi di fastidio ernia inguinale, fare la salita e spesse volte questo crea problemi al sottoscritto. Però a volte o spesso, il sentiero wild è più avventuroso del sentiero urbanizzato). Esatto questo inizio, il primo tratto de la gara lo avevamo già fatto, tale e quale, con una gara un due anni fa, che sentiero caratterizzato da corna,giuridicamente parlando : SEPARAZIONE: AD AGOSTO MARITO MIO NON TI CONOSCO! non nel senso di scappatella amorosa, ma corna nel senso che nome proprio di questo tipo di roccia, che caratteristica de le Valli del Marmo. Attenzione, fuori da questo sentiero, dove che dopo si slarga, che in origine era una stradina che portava a una cava di marmo, li, occhio, si svolta a sx, si va in salita. (in discesa andate incontro al precipizio di cava e andate incontro al pericolo) ecco che dopo poco il sentiero va a innestarsi su la stradina asfaltata e ridiventa ancora scb530 e che va su a contrada Marguzzo. Ancora un paio di curve e di stradina asfaltata e per, arrivati a una sbarra, che in photodi andare dritto drittento a dove ci sta la sbarra e dove inizia la stradina vicinale sterrata e che va anche a la grande cava di marmo di Marguzzo. Una bella stradina sterrata e dove che se vi voltate indietro si vede anche il lago di Garda. Dopo qualche centinaio di metri di bella stradina sterrata e pianeggiante, inizia a andare in discesa e fino a un bivio, al bivio tenete per dx, in salita, i segni sono ancora fatti con la farina, domani abbiamo surplus di volontari, che così tanti che però, non si sa dove che metterli a fare da moviere? esatto, come il tal asino che morto di fame perchè con li davanti due mucchi di fieno, *: L'ASINO DI BURIDANOche indeciso, non sapeva che mucchio mangiare per prima? che anche domani con tanti volontari movieri (Andrea, Enrico, Ottaviano, Giuliana, Pierangelo, Alberto, e il sottoscritto) ci sta di andare incontro a sbaglio di percorso? Ecco che detto questo, in qualche modo ai volontari qualcosa gli faremo fare, intanto e sicuri di fargli fare da sherpa e di portare la farina che usiamo a segnare il tracciato del giro. Ecco che la tal stradina va a finire a dove termina la stradina asfaltata di Marguzzo, li siamo il località S.Martino, che la antica Chiesetta è li a un 100mt. Paitone - Alla Sagra di San Martino in scena il gusto per la tradizionePerò noi no, noi andiamo dentro in terreno privato e dove ci sta la “casettina” del mio vicino, il Battista. Che esattamente la casettina che in photoAttraversiamo il suo terreno e quello della sua nipote Laura e ci troviamo dentro ancora a una stradina sterrata, occhio, li andiamo in discesa, un paio di curve e ci sta da fare un attraversamento e per andare su caedagna a lato del torrente battezzato, Torrente De La Valle, attenzione, arrivati al mezzo del terreno, abbandoniamo la caedagna e per andare a uscire su la stradina asfaltata che porta a contrada Sarzena, ma noi no, li facciamo attraversamento e per andare a fare un muro di salita, una ventina di metri di salita cementata (esattamente che il posto ne la photo e che l’abbiamo fatta a diverse volte quel muro del pianto, non uno spaccaossa, ma un muro del pianto quello si) e dopo una ventina di metri di salita ci troviamo su una bella stradina sterrata vicinale, è tutta in leggera discesa e fino a l’innesto con scb530, ecco che li occhio a dove mettete i piedi, perchè il sentiero e fino a l’attraversamento del Torrente De Le Taere e sentiero escursionistico, ci stiamo avvicinando al punto più critico, a dove che tiene la cavalla al pascolo l’Ultimo, lo zio del mio vicino, posto che esattamente che in photo li è cosa che non si vede, li ci sta una traccia, è da fare una svolta a gombèt, una svolta a gomito, una inversione a U e su il sentiero che sta più sotto, li ne l’erba la farina probabile che non si vede, probabile che ci mettiamo il volontario, anzi, magari una volontaria, la Giuli? Breve tratto e ri-attraversamento del Torrente De Le Taere che sta più in basso, attenzione, ci sta uno stretto argine e si fa scavalcamento passando su quelkla specie di muretto a mo di diga, se non fate attenzione cadete dentro al torrente. (a gli anni che siamo passati di qua con le gare, e diverse volte e sia in su e sia in giù, non ci sono mai stati problemi, però, c’è un però? esatto, c’è sempre e magari una prima volta, esatto c’è sempre una prima volta, come la masturbazione,Da giovane non ero molto esperto di masturbazione… ho imparato mano a mano  - Facciabuco.com c’è sempre la prima volta che un ragazzo gioca a fare il falegname con la sega in mano e di, dove la prima volta è sempre grande sorpresa di vedere il suo gingillo a sputare la schiuma. Ma speriamo che la prima volta con l’incontro ravvicinato con l’acqua del torrente che spero, però non a questa volta) Ecco, attraversato il torrente, giù a sx in discesa, che adesso il sentiero va giù in discesa e fino in fondo a la stradina sterrata. Arrivati a la stradina sterrata ci troviamo su la strada asfaltata di contrada Pospesio, svolta secca secchenta a sx e per andare a fare Passo Pospesio, dove che come per le altre gare, poco dopo, secco secchento dentro al varco de la siepe e per andare dritto drittento verso cascina Chivasso, esattamente che in photo, attenzione, a questa volta, arrivati a cascina Chivasso, svolta a dx, a passare da la sbarra e di tenere per andare giù in discesa e a passare dal Buco del Frate e ancora in discesa verso l’arrivo. Detto del giro, vediamo le premiazioni, a questa volta, abbandonate le calze? che ce ne sono rimaste ancora una ventina di paia, ma però faremo un’altra volta? ma no, un paio ce lo mettiamo dentro ancora ne la sportina. Che domani, nelle sportine, oltre al paio di calze, oltre a le solite bevande idrosaline, gli articoli de la cinesina? vediamo da le iscrizioni che cosa e quanti. Al momento, l’idea che a l’ordine di arrivo de le donne, oltre a le calze e a le bibite idrosaline, anche il completo canotta leggins fitness sport + le luci lampeggianti per bici. Dove che a gli uomini, sostituiamo il completo fitness sport, con il costume da bagno. Le taglie sono quelle, se proprio, ve le scambiate le taglie tra di voi. (per gli organizzatori è impensabile conoscere giorni prima de la gara chi che andranno in premiazione) Al momento il primo giro de la sorellina Lucky Number che è già stato largamente che prenotato, ma non credo che si riuscirà a prenotare anche il secondo, sta tutto a voi farmi sbagliare pronostico o di farmelo indovinare. Detto de la sorellina, è per forza di cose che si deve finire fuori i completini intimo sexy lingerie femminile, (che poco poco apprezzati da le partecipanti e specie poco apprezzati da i partecipanti maschietti. Però che volete, esatto, sono da finire fuori) questo che ci staranno a sorteggio ancora tal completini sexy lingerieQuesta immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è DSC06763-1024x768.jpg (che ne avevamo acquistato in quantità industriale) e ancora le mutandine da donna, ma si, ci mettiamo ancora qualche paio di calze e come al solito, il tutto accompagnato da la solita bibita idrosalina. Se non ci stanno altri aggiornamenti, a domani, e organizzatori e volontari ringraziamo anticipatamente a chi che vorrà partecipare. 1 ABBRACCIO (da parte di mauro & volontari movieri e da le nostre due splendide donne: la andreina e la milena)  


  • giro trail a san martino

    Buon Giovedì natalizio 4 - ImmaginiWhatsapp.itSono stato da la cinesina, la cinesina è ancora bella e fresca ancora come a gli anni passati, (esatto, il covid gli ha fatto niente, solo diventata un po’ più formosetta, il che la rende ancora più sexy, e con lo sguardo ancora più ammaliante e sensuale) sempre bella e sexy e seducente a come che l’ha fatta la sua mamma, (senza il lavoro del chirurgo e del silicone) e che la cinesina non si è dimenticata del sottoscritto, quello de le corse a piedi. Che per far capire a le commesse gli dice: “quello de le corse a piedi”. 「Park Soo Yeon」おしゃれまとめの人気アイデア|Pinterest|Yuan-Tsung Lin | ファッションアイデア ...Dopo, forse è anche che tra noi due è nata una specie di alchimia cerebrale? una empatia istintiva e che forse il motivo che mi tratta anche bene coi prezzi? che sta bassa con la cresta su i prodotti? (ma quando mai, questo è quello che brava a far credere ai maschietti, a tutti i maschietti e non solo al sottoscritto. Esatto, basta che tiri fuori le palanche e ti fa credere che sei il suo preferito) Esatto, che ci stanno le dipendenti, ma lei in persona a voler servire il sottoscritto, e quando vado a trovarla ce ne stanno sempre e minimo una decina di clienti, che i clienti sono i titolari di negozio de la provincia e specie dei ambulanti dei mercati, ma lei, la cinesina, quando mi vede a entrare pianta li i clienti a le sue dipendenti e viene personalmente a servire il sottoscritto, (non pensate male, non è che si è innamorata del sottoscritto, ma quando mai, solo perchè, da furba qual’è? ha capito da subito come che facile imbortolare il sottoscritto, basta solo fargli intravedere le tette e già il sottoscritto capisce più niente? e dopo gli si vende quello che si vuole e al prezzo che si vuole?) Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è DSC07135-1024x768.jpgesatto, intuito femminile, quello che a capire su i due piedi quale chi è il cliente attratto dal fascino femminile, il cliente che attratto da la sexy femmina. Che per questo, che per fare più tanto fatturato, che per imbortolare meglio il sottoscritto e fargli spendere più tante palanche, meglio se di essere lei in persona, che lei la più sexy tra tutte le commesse che lavorano li. Forse ancora da la prima volta che ero stato li, che aveva capito da che parte pende il sottoscritto, di quando presentandomi li al bancone, avevo chiesto di parlare solo con il capitano, (esatto, i dipendenti non hanno margine di decisione, solo il capitano può fare e disfare e anche in fatto di prezzo di mercanzia) Dopo, bella sorpresa, il capitano, invece una capitana, e che bella capitana, una gran bella sexy capitana. Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è DSC07138-1024x768.jpgDove che gran brava specie a trattare coi clienti maschi, che a fargli credere ai clienti maschi di pagare prezzo basso e che stanno facendo un buon affare. Dove che come un arma usa la sexy arma de le tette, da far intravedere e dietro la camicetta trasparente? (ma anche il resto è messo bene, molto bene. Però, lo dice il sottoscritto e allora è un cafone, se lo dice chi organizza passerelle per donne che del corpo fisico lo sfruttano come una attività commerciale e specie per darla via pur di andare a lavorare in televisione? di come mostrarsi al mercato di Montichiari, o a la sfilata de la giovenca della Val Rendena, che in photo sotto. Ma non solo le donne. Vi ricordate di quando vi avevo raccontato di quel mio ex collega di lavoro che andava la sera in un locale ambiguo e a servire i clienti ai tavoli e a servirli in mutande e fiocchetto a farfalla al collo, che a dirmi, io pur di entrare nel mondo de la televisione, quel mondo mi piace troppo, tanto che me lo farei mettere anche nel … da .ele .ora, quello che mager di starlettine, tronisti, gieffine e compagnia bella, dove il suo capolavoro è stato tal …rizio …orona. Esatto, quelli che dopo, entrambi caduti in disgrazia mediatica. Giovenche di razza Rendena. Sfilata e…dintorni - Rivista di Agraria.org Ecco, che però c’è un però, se le stesse cose sono dette dal sottoscritto è solo che un cafone? quando che le stesse cose, se dette da tal organizzatori di concorsi di bellezza, perchè le donne a questi organizzatori non gli dicono cafoni anche a loro, e perchè a quelle donne che vanno in passerella li sul palco, in passerella come a la sfilata de la giovenca della Val Rendena, perchè non gli dicono quello che gli dicono spesso al sottoscritto: cafone. Allora se il sottoscritto, allora anche tali del business bella fig.A sono solo dei gran cafoni? loro no? perchè se gli stessi identici commenti sul loro corpo li fa un operaio, per tal donne, l’operaio è solo che un cafone?) Dove che, la cinesina, come arma usa la seduzione? una gran seduttrice che scatena tempesta ormonale nella fantasia cerebrale dei clienti maschietti? Esatto, dove che attraverso la camicetta trasparente che fa intravedere le tette e in modo di far andare fuori giri gli ormoni cerebrali dei clienti maschietti, che i clienti maschietti, con gli ormoni cerebrali fuori giri, non ragionano più lucidamente e si fanno trasportare da la seduzione, lasciando li sul bancone centinaia e centinaia di €. (esatto, non è solo da le entraineuse che lavora nei night. La situazione è nero su bianco anche da trattato di psicologia, dove che la stessa situazione, cambia, che i maschietti di fronte a stessa situazione, ragionano in un modo, ma se a stessa situazione invece che un uomo prospettata da una bella donna, da una bella fig.A,Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è DSC07139-1024x768.jpg il maschietto ragiona diversamente, anzi, non ragiona più e si fa trasportare e va in direzione dove gli indica di andare la tempesta ormonale. E’ un classico, è di natura, è anche per questo che a l’ufficio reclami, a gli uomini, trovano sempre una bella fig.A? e mentre le donne trovano sempre un bell’imbusto? Questo per spuntare la rabbia dei clienti insoddisfatti) Però, oltre che di aver pubblicato stamattina alcune photo di articoli che m’ha rifilato la bella e sexy e seduttrice cinesina, in fondo a la sbrodolata, in fondo la pagina pubblico anche il giro e l’altimetria della gara Giro Trail a San Martino. Che partiamo da altitudine slm di 177mt e arriviamo su a altitudine slm di 437mt di quota. Altro da sparare di cafonata cazzata non mi viene, tranne che in fatto di iscrizioni ci sta confortante la vivacità, che manca ancora molto poco e arrivati a completare, compreso i volontari, il primo giro de la sorellina. Esatto, pochissimo e di aver già prenotato il primo giro di valzer de la sorellina Lucky Number. Dopo, già detto che in photo alcuni dei prodotti che mi ha rifilato la sexy e seduttrice cinesina.Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è DSC07140-1024x768.jpg Tipo: completo canotta + leggings, che completo buono in situazione di attività fisica, (compreso anche quella fatta sotto le lenzuola?) costumi da bagno, ma più che buoni anche da usare in piscina, che costumi modello boxer, marsupio e portadocumenti a tracolla, luci lampeggianti anteriore posteriore per bici, set manicure da viaggio, sveglia da viaggio, ma poi li vedete in photo. Esatto, adesso, per due o tre gare sul piatto di portata de le premiazioni, e tranne le colombe farcite li sul piatto di portata a la gara dei Tre Cornelli, e forse anche in Maddalena, a le prossime gare daremo via, no, non le parti intime, che vai a pensare, daremo via i prodotti de la sexy cinesina, in modo che presto il sottoscritto di ritornare presto li a lustrarsi la vista? sai che non sarebbe una brutta idea, sai che se il gingillo fa cilecca e fa cilecca e esattamente come le gare del torneo, la vista, e anche se abbisogna di occhiali, la vista funziona ancora abbastanza bene. 1 ABBRACCIO (mauro)

     


  • giro trail a San Martino

    Paitone, uno dei paesi delle Valli del Marmo che più si è emancipato in questi ultimi 50’anni. Pin di Barbara su Buon mercoledì | Buon mercoledì, Mercoledì, ImmaginiDove con piacere ho visto che ultimamente hanno proprio e dedicato una sede, un tetto e una casa, a tutte le Associazioni del paese. Che poi Paitone è uno dei paesi della provincia di Brescia, tra i più attivi e in tutti i campi: culturale, folkloristico, sportivo, (ci stava anche o ci sta ancora adesso non è che sono bene informato, una squadra di calcio femminile. E ci giocava anche dentro a tal squadra anche quel che diventata la moglie di un mio amico. Dove che una ex calciatrice anche una runner di valore, e che una volta a ogni tanto partecipava anche a le gare del torneo, questa che runner di buona caratura, diversi anni fa giocava anche in una squadra di calcio femminile e allenata da Mauro, uno dei titolari del Ranch Il Bosco, dove abbiamo fatto gara domenica passata. Non che la Claudia stata una calciatrice, non ai livelli di serie A o serie B, per dire, come la Adele, che adesso istruttore a la Palestra California che in photo. La runner, e ex calciatrice, invece è la forte atleta che risponde al nome di Claudia M. Che un bel po’ che non la vedo sul campo gara e nemmeno il suo moroso, Riccardo, che prendo occasione e li saluto) Dove che se il sottoscritto deve dire GRAZIE, è specie di dire grazie a lo SPAC PAITONE, non tanto per la collaborazione di anno 1999, esatto, CAMPESTRISSIMA ’99. Ma da dire grazie per via dei tanti sentieri che con le loro belle gare di Marcia di Regolarità, sai quanti posti e quanti sentieri che hanno permesso di conoscere anche al sottoscritto, e per estensione e di conseguenza, e dopo il sottoscritto anche di far conoscere ai partecipanti a le gare del Torneo Podistico. Un territorio montano che parte da la sorgente del Rio Rudone e arriva fino su a i Tre Cornelli, dove che faremo campo gara, a la gara dopo di questa di Paitone. (e come d’uso, li a la gara dei Tre Cornelli, i premi sono quasi obbligati, esatto, prodotti di supermercato legati alle festività di Pasqua, esatto, colomba & affini) Per dire, adesso non posso non andare in polemica con chi comanda al mio paese e con in runners e le runners del mio paese, di Nuvolento. Ecco che inizia la polemica. Se l’Amministrazione Comunale di Paitone ha dato un tetto, una casa a tutte le Associazione del paese, a Nuvolento no, a Nuvolento si è andati invece controcorrente? Nel senso che, a Nuvolento, ai tempi, ci stava una bella situazione, ci stava la Consulta de le Associazioni, che però, col nuovo corso iniziato una decina di anni fa, col nuovo corso dei nuovi dirigenti comunali, invece di andare avanti siamo tornati indietro? tornati indietro di 20/25 anni fa? a quando non ci stava che le Associazioni di trovarsi tutte assieme e dietro a un tavolo? esatto, primo atto del nuovo corso, una decina di anni fa, esatto, per prima cosa che stata fatta, stata castrata quella situazione che si chiamava CONSULTA DE LE ASSOCIAZIONI NUVOLENTESI. Aggregazioni laicali – Chiesa di Pescara-PenneDove che tutte le associazioni del territorio, una ventina, avevano modo di dialogare tra di loro e di prevenire gli eventuali malintesi in fatto di date di organizzare eventi e manifestazioni. Il sottoscritto è solo come osservatore, solo che cronaca, esatto, perchè come a non andare a votare questi di adesso, non era andato a votare nemmeno quelli di prima. Adesso apro parentesi sul senso del voto, cosa che a Fiore non gli va giù che non vado a votare, e per dissentire da questa mia scelta di non andare a votare, lui per protesta lascia i premi al banco. (ma da dove deriva l’allergia al andare a votare da parte del sottoscritto? essendo anche vecchio, a qualche volta da giovane ci ero andato, ma poi la situazione è cambiata, in un primo momento entravo in cabina e annullavo la scheda, ma da un po’ di votazioni non mi presento nemmeno al seggio. L’allergia è nata al vedere che prima di qualsiasi votazione, tutti, tutte le parti a avere in mano e su i due piedi, di avere la soluzione a tutto e di qualsiasi problema. Esatto, cazzata ispirata da la canzone di Bennato … vai da loro che ti daranno risposta, io di risposte non ne ho …. Che però, che strano, gli stessi che prima de le votazioni avevano tutte le soluzioni dei problemi a averle a portata di mano, che strano che dopo che andati a comandare, di non risolvere un bel niente, e di tirare fuori il solito giochetto, di dare la colpa sempre a chi li aveva preceduti in sella alla cavalla del comando?Napoleone a cavallo sul campo di Wagram | Napoleon Bonaparte ... Comoda così? per dire, il giacca e cravatta, e una storiella di un 15 anni fa, in corsa a diventare come capo del governo a dire: viene fuori a la televisione il mio diretto rivale e a dire, a sparare cazzata, che però dopo che aveva vinto le elezioni, cazzata non mantenuta, però, nel frattempo che quando andato in televisione a sparare tal cazzata, mi aveva rosicchiato consenso, da la sera a la mattina, nei sondaggi mi aveva in poche ore, rosicchiato ben 5 punti percentuale. Esatto, le elezioni, qualsiasi elezione, esatto se vuoi vincere devi fare promesse, mirabolanti promesse, il popolo vive di illusioni, vive de le illusioni che sparate a raffica da i giacca e cravatta e dai prezzolati giornalisti de la loro parte, illusioni e mirabolanti promesse sparate a raffica in televisione e specie in campagna elettorale. La politica è la droga dei popoli e la televisione è la sua siringa. Che adesso la campagna elettorale è quotidiana e non solo quando si va a votare. Ronnie James Dio-Rainbow - Def Leppard and Rockstar PhotographsEsatto, siamo in un perenne stato di campagna elettorale, solo Dio ci può salvare da quelli li in emiciclo. E per Dio, che RIP, non intendo chi in photo, uno dei più famosi cantanti del panorama rock mondiale Esatto, per vincere le elezioni si fa di tutto e di più, e chi se ne importa se dopo le elezioni tal promesse non vengono mantenute, tanto in sella alla cavalla del comando ci sei arrivato, e gli altri che si arrangino. Comoda, molto comoda così. Dedicata a Fiore, che invece mi vorrebbe vedere andare a votare, che prendo occasione e lo saluto. Che uno degli atleti più rappresentativi del torneo e che di grande aiuto a l’organizzazione, ma di grande aiuto anche a quando settimana scorsa è venuto a potare gli ulivi del brolo di mia mamma) Vignette di AGJ: gennaio 2018E anche se i dirigenti, quelli che comandavano prima a Nuvolento, che comandavano prima di questi di adesso e che anche quelli di prima il sottoscritto non li aveva votati. Però c’è un però, quelli di prima erano più inclusivi, molto più inclusivi di questi di adesso, era meno visibile la differenza tra cittadini di serie A e cittadini di serie B (quelli di serie A quelli che frequentano la Chiesa?) meno visibile la differenza tra Associazioni di serie A e Associazioni di serie B. Per eliminare le distanze, quelli di prima avevano avuto una bella idea, di inventare quella situazione che andava in direzione della collaborazione tra le Associazioni Nuvolentesi, che avevano dato vita a questa Consulta de le Associazioni e reso il paese più vivo di quel che è adesso, questo è poco ma sicuro, e è sotto gli occhi di tutti. Risultato immagine per italia stato laicoChe quelli che c’erano prima, un po’ più laici di quelli di adesso, ma d’altronde: checchè se ne dica l’Italia è uno Stato laico,o almeno così dovrebbe essere, da come recita la Costituzione. Esatto, che quelli di prima meno attaccati a quella parte di quelli del: sia lodato Gesù Cristo, quelli che per loro dovrebbe essere la religione a comandare. Ma nonostante che meno attaccati al vecchio pensiero che benedice la povertà e continuando anche a benedire gli intrallazzi dei potenti, però, pensa te, quelli che più laici, avevano dato vita a una spettacolare settimana in onore de la Patrona di Nuvolento, dove che la Madonna è ai vertici dei simboli religiosi, dove che ha superato in fama e grandezza suo figlio Gesù. (questi che così attaccati a la religione cattolica, pensa te, sono stati invece capaci di castrare tal bella settimana di festeggiamenti in onore de la Madonna. Esatto, arrivati loro, è morta la settimana di festeggiamenti dedicata alla Madonna. Vedo solo con occhi del cronista, non sto ne un una ne con l’altra parte) Dove che l’Assessore allo Sport di quel periodo, Davide Boifava, l’ex campione del ciclismo, e il vice sindaco Angelo Fusi, e in primis il Sindaco Angelo Pasini, avevano voluto inaugurare la settimana di feste popolari in onore a la Madonna Della Neve, Patrona di Nuvolento, e di inaugurarla anche con una corsa a piedi. Esatto, l’ìidea è stata di inaugurare la settimana dedicata a la Patrona di Nuvolento con la Corrida di Nuvolento. Sponsor – Uso Nuvolento(dove il figlio del Fusi, Fabio Fusi, e ex mio atleta del G.S. Mariele, è il capogruppo degli Alpini di Nuvolento e che ci hanno dato a lo scorso anno, dato una mano di fare campo gara li presso la loro sede e con la gara Rally del Bosco) Dopo, c’è da dire una cosa, di dire che anche la attuale Amministrazione del Comune di Nuvolento non ci ha mai penalizzato ne l’organizzare la gara, esatto, anche questa Amministrazione Comunale non ci ha mai penalizzato, ma c’è da dire anche che nemmeno ci ha mai aiutato più di tanto. Esatto, se a l’Amministrazione prima di questa, mettevano mano nelle tasche dei cittadini di Nuvolento e per finanziare la Corrida di Nuvolento con 1000€, con questa Amministrazione e sono una decina di anni che mai hanno finanziato, ne la Corrida di Nuvolento e ne il Rally del Bosco, e nemmeno di 1€. Così, meglio far sapere ai runners e a le runners di Nuvolento, che le gare del Torneo Podistico, non vanno a mettere le mani ne le loro tasche. Vivo a Legnaro: DA 12 ANNI CON LE MANI NELLE TASCHE DEI LEGNARESI ...(che magari è per questo che i runners e le runners di Nuvolento non partecipano a le gare del sottoscritto, forse perchè pensano che a organizzare le gare a Nuvolento, che gli metto le mani anche ne le loro tasche? a conoscere che tipi sono i runners e le runners di Nuvolento, non ci starebbe niente di strano, non è un pensar male) Non vorrei mai che i runners e le runners di Nuvolento a pensare male di dove vanno a finire i loro soldi de le tasse. Stessa cosa possono dirla gli altri organizzatori nuvolentesi? quelli che organizzano eventi e altre manifestazioni a Nuvolento? che manifestazioni che anche loro che patrocinate dal Comune e NON però con PATROCINIO ONEROSO? o di magari quei tal eventi e manifestazioni invece vanno a mettere dentro le mani ne le tasche dei cittadini e anche ne le tasche del sottoscritto? che magari, però magari a Nuvolento è una regola scritta quella di finanziare solo le manifestazioni, ma finanziare solo quelle buone brave e belle? Brutti, Sporchi E Cattivi (Ugly, Dirty and Bad) (Original Motion ...Esatto, mentre la Corrida di Nuvolento e il Rally del Bosco, sono figlio e figlia quelli sporchi brutti e cattivi? Altro discorso a Paitone, e anche se il Torneo Podistico a non essere Associazione del paese, dove che andato a Paitone, sempre stato trattato bene, come che fossi uno dei loro paesani. L’ultima volta che andato li, andato li in Comune a mezzogiorno, dopo cinque minuti a voce ricevuto subito Ok, e a le due del pomeriggio avevo già autorizzazione nero su bianco. Che poi, il Sindaco di Paitone, Alberto Maestri, che anche il presidente del USO Nuvolento, dove USO Nuvolento ci aveva fatto il favore e non il Comune di Nuvolento, di lasciarci fare campo gara li al campo sportivo di Nuvolento, e sin da quella volta che avevano vinto la gara Alessandro Rambaldini e la Roberta Illini. Detto e sparato cazzata di come ci si trova a organizzare qui al Torneo Podistico, che col passare degli anni, e è da dirlo, trova comunque sia, trova sempre più collaborazione da parte de le varie Amministrazioni Comunali, nessuna esclusa, (esatto, adesso, le varie Amministrazioni Comunali dei vari paesi, non ci stanno a creare difficoltà alcuna, anzi, spesso e volentieri ci aiutano ne l’iter burocratico) tranne il fatto increscioso di quel paese de la Riviera dei Limoni, tutte le altre Amministrazioni dove facciamo campo gara non ci hanno mai creato difficoltà. Certo, e questo è di logica, che non ricevendo nessun aiuto in fatto di contributi da parte de le varie Amministrazioni, questo va a penalizzare non il sottoscritto, ma va a penalizzare il piatto di portata de le premiazioni de le gare del torneo, che deve far conto e solo sul cassetto del tavolo iscrizioni. Una Bella Ragazza Che Mostra Capelli Ventosi Lunghi Fotografia Stock ...Questo che stamattina, per far quadrare il bilancio, per starci dentro coi costi, che costretto da la scarsa partecipazione sul campo gara, per via di risparmiare, vado ancora a trovare la bella e sexy cinesina. Magari non gli ombrelli tascabili, che tanti e tante a dirmi che hanno fatto indigestione di tal ombrelli tascabili. Allora, ombrelli no, completi lingerie no, sai che non so che fare. Adesso chiudo e che secondo voi di andare da la cinesina solo una scusa, che contento che invece vado a lustrarmi la vista con le tette de la sexy cinesina? beh, la cinesina è bella, ma mai bella come le gare del torneo, quello che mi interessa di più non sono le tette, sono gli articoli di cineseria,  e vediamo la cinesina che cosa ha da vendere e per mettere sul piatto di portata de le premiazioni de le gare del torneo. 1 ABBRACCIO (mauro)


  • giro trail a san martino

    162+ immagini di Buon Martedì serena giornata - Pagina 3 di 11 ...Questa è a la prima volta che a Paitone facciamo campo gara distante da il centro sportivo. Siamo in un grande enorme parcheggio e dove che noleggiato dal comune, per qualche ora, noleggiato due posti parcheggio auto e per mettere giù il nostro gazebo. Come da immagine siamo li proprio a lato de lo stradone che da Nuvolento va a Gavardo.Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è paitone-campo-gara.jpg Ecco che il posto, per arrivare li sul monte di Marguzzo, si deve fare, e prima di arrivare sul monte, prima un 2km di stradina asfaltata fuori mano. Andiamo in direzione via Fornace, via Chiosetto e per andare a fare la scalinata che porta su a la Chiesa di Paitone. Dopo, attraversamento e per andare su via IV Novembre e fino a su al Santuario de la Madonna di Paitone, che in immagine.

    Paitone - Il santuario di Paitone si prepara per l'Assunta

    Ecco che ci troviamo dentro il Sentiero Carso Bresciano, che battezzato scb530. Che un sentiero e caratterizzato fin su al m.te Marguzzo di Paitone, caratterizzato di essere sentiero stato tracciato in situazione di monte con tanta roccia corna. Arrivati su al m.te Marguzzo di Paitone e dopo un po’ di strada asfaltata, inizia una bella stradina vicinale sterrata e prima in discesa e dopo in salita, e passati ne le immediate vicinanze de la Chiesetta di S.Martino, che in photo sul volantino di presentazione, arrivati in prossimità di S.Martino ecco che arriviamo a la casetta del Battista, il mio vicino di casa. Attraversiamo il suo terreno e il terreno de la sua nipote Laura e per andare in discesa e fino a la salita che va a Sarzena. Ma dopo un breve muro di salita cementata, una ventina di metri, ci troviamo su la bella stradina vicinale in leggera discesa e per andare ancora a beccare il scb530, e passando dal Bus Del Madal e subito dopo di attraversare il torrente delle Taere, dopo, ancora un breve tratto di scb530, e di abbandonarlo e per ri-attraversamento ancora del torrente delle Taere e per scendere a lato del torrente e fino alle prime case di Pospesio. Ancora un poco di stradina asfaltata, e dopo il Passo Pospesio, di svoltare secco secchento dentro a dx e per andare dritto drittento a la cascina Chivasso, ma questa volta, arrivati a la cascina Chivasso, svolta a dx e per andare in direzione de la famosa grotta che stata battezzata il Buco del Frate. Il "Buco del Frate" di Prevalle (BS) - Donne oggi - il portale tutto al ...Un paradiso per i novelli speleologi. Ecco che inizia la discesa, un breve tratto di asfalto, giù da la discesa, che terminata la discesa siamo quasi arrivati, svolta a sx e dopo trecento metri ci sta il traguardo de la gara. Una cosa, anche se gara del sabato, una svista la considera gara valevole per beccare abbuono di corsa in montagna, ecco che non possiamo cambiare nero su bianco a l’ultimo momento, che anche se gara del sabato, vale però per beccare secondi di abbuono valevoli per la gara che assegna titolo di corsa in montagna, a settembre li a Concesio, il Memorial Piero Pasotti. 1 ABBRACCIO (mauro)


  • giro trail a s.martino

    Buon Lunedì divertente con Paperino - Buongiorno-Immagini.itEcco che prima di sbrodolare del giro di S.Martino, un omaggio a Pier Alberto Tassi e un omaggio a Danilo Bosio. Iniziamo con Pier Alberto TassiColorina: risultati campionato italiano master corsa in montagna 2021

    Palmarès

    Anno Manifestazione Sede Evento Risultato Prestazione Note
    1986 Mondiali di
    corsa in montagna
    Italia Morbegno Distanza corta 47’04”  
    A squadre Oro Oro    
    1987 Mondiali di
    corsa in montagna
    Svizzera Lenzerheide Distanza corta 10º 45’30”  
    A squadre Oro Oro    

    Campionati nazionali

    1977
    • Oro Oro ai campionati italiani di corsa in montagna a staffetta (in squadra con Andrea Giupponi e Privato Pezzoli)
    1984
    1985
    • Oro Oro ai campionati italiani di corsa in montagna a staffetta
    1986
    • 6º ai campionati italiani di corsa in montagna
    1987
    • 4º ai campionati italiani di corsa in montagna
    1991
    • 9º ai campionati italiani di corsa in montagna a staffetta (in squadra con Ennio De Bona e Gabriele Belotti)
    2007
    • 33º ai campionati italiani di corsa in montagna a staffetta – 1h42’30” (in squadra con Massimiliano Rocca e Francantonio Belotti)
    2010
    • 14º ai campionati italiani di corsa in montagna lunghe distanze
    • Oro Oro ai campionati italiani master di corsa in montagna lunghe distanze, categoria SM50
    • Oro Oro ai campionati italiani master di skyrunning a staffetta, categoria SM50 (in squadra con Gianfranco Baldaccini)
    2011
    • 19º ai campionati italiani di corsa in montagna lunghe distanze – 1h47’42”
    2017
    • Oro Oro ai campionati italiani master di corsa in montagna, categoria SM60 – 49’20”
    2018
    • Bronzo Bronzo ai campionati italiani master di corsa in montagna, categoria SM60
    2021
    • Oro Oro ai campionati italiani master di corsa in montagna, categoria SM60
    2022
    • Oro Oro ai campionati italiani master di corsa campestre a staffetta, categoria SM65

    Altre competizioni internazionali

    1980
    1982
    • 12º alla Dieci miglia del Garda (Italia Navazzo), 9,8 km – 33’49”
    • 30º al Cross dell’Altopiano (Italia Clusone)
    1983
    • 21º alla Dieci miglia del Garda (Italia Navazzo), 9,8 km – 35’29”
    1985
    2007
    • 33º al Trofeo Vanoni (Italia Morbegno), gara a staffetta – 1h42’30” (in squadra con Massimiliano Rocca e Francantonio Belotti)
    • 49º al Trofeo Marmitte dei Giganti (Italia Chiavenna) – 32’13”
    2008
    2009
    2010
    • 25º al Trofeo Vanoni (Italia Morbegno), gara a staffetta – 1h45’22” (in squadra con Gianfranco Baldaccini e Corrado Pirola)
    • 16º alla Scalata dello Zucco (Italia San Pellegrino Terme), 13 km – 1h14’15”
    • 25º al Memorial Bianchi (Italia Malonno)
    • 11º alla Maggianico-Camposecco-Maggianico (Italia Maggianico)
    • 19º alla Mezzoldo-Cà San Marco (Italia Mezzoldo)
    • 21º alla Gara nazionale di corsa in montagna (Italia Albavilla)
    • 61º alla Scalata alla Maddalena (Italia Brescia)
    2012
    • 14º alla Moggio-Artavaggio (Italia Moggio) – 40’16”
    • 7º al Giro delle sorgenti (Italia Oneta), 7,5 km – 35’32”
    2013
    • 50º ai Diecimila di Presezzo (Italia Presezzo) – 37’07”
    • 16º al Trofeo Valli Bergamasche (Italia Leffe) – 38’14”
    2018
    • Argento Argento a squadre ai Mondiali master di corsa in montagna, categoria SM60
    2019
    • 4º ai Mondiali master di corsa in montagna, categoria SM60 – 35’00”
    • Oro Oro a squadre ai Mondiali master di corsa in montagna, categoria SM60
    • Dopo dal 2019 a adesso, ci sta dentro un titolo di Campione Europeo di categoria
    • 3 titoli Campione Italiano di categoria
    • 1 titolo di Campione Italiano di categoria a Staffetta
    •  
    • DANILO BOSIODanilo Bosio e Samantha Galassi agguantano il Jack Canali - Montagna ...

    • Palmarès

    •  

      Anno Manifestazione Sede Evento Risultato Prestazione Note
      1990 Mondiali di
      corsa in montagna
      Austria Telfes im Stubai Corsa juniores 34’22”  
      A squadre Argento Argento 27 p.  
      1996 Europei di
      corsa in montagna
      Regno Unito Llanberis Corsa seniores 1h04’53”  
      A squadre Argento Argento    
      1997 Mondiali di
      corsa in montagna
      Rep. Ceca Malé Svatoňovice Corsa seniores 36º    
      A squadre Oro Oro    

      Campionati nazionali

      1992
      • Oro Oro ai campionati italiani promesse di corsa in montagna
      2004
      • 27º ai campionati italiani di corsa in montagna
      • Bronzo Bronzo ai campionati italiani di corsa in montagna a staffetta (in squadra con Trevi e Lanfranchi)
      2006
      • 71º ai campionati italiani di corsa in montagna
      2007
      • 12º ai campionati italiani di corsa in montagna a staffetta – 1h36’52” (in squadra con Massimiliano Ronca e Maurizio Beltrami)
      2008
      • 16º ai campionati italiani di corsa in montagna
      2009
      • Oro Oro ai campionati italiani master di corsa in montagna, categoria SM35
      2014
      • Oro Oro ai campionati italiani master di corsa in montagna, categoria SM40
      2016
      • Oro Oro ai campionati italiani master di corsa in montagna, categoria SM40 – 53’39”
      • 12º ai campionati italiani master di corsa su strada, 10 km (categoria SM40) – 33’17”
      2017
      • Argento Argento ai campionati italiani master di corsa in montagna, categoria SM45
      2018
      • 4º ai campionati italiani master di corsa in montagna, categoria SM45
      2019
      • Oro Oro ai campionati italiani master di corsa in montagna, categoria SM45

      Altre competizioni internazionali

      1998
      • Oro Oro al Trofeo Jack Canali (Italia Albavilla) – 36’49”
      2002
      • 12º alla Mezza maratona di Cremona (Italia Cremona) – 1h10’33”
      2005
      2006
      • 71º alla Edolo-Monno-Mortirolo (Italia Edolo), 14,5 km – 1h26’59”
      • Oro Oro al Trofeo Jack Canali (Italia Albavilla) – 37’31”
      2007
      • 12º al Trofeo Vanoni (Italia Morbegno), gara a staffetta – 1h36’52” (in squadra con Massimiliano Ronca e Maurizio Beltrami)
      • 14º alla Madesimo-Campodolcino (Italia Madesimo) – 1h02’28”
      • 11º al Trofeo Marmitte dei Giganti (Italia Chiavenna) – 29’51”
      2008
      • Bronzo Bronzo al Trofeo Vanoni (Italia Morbegno), gara a staffetta – 1h34’37” (in squadra con Massimiliano Ronca e Fabio Ruga)
      • 9º al Trofeo G. Bianchi (Italia Malonno) – 40’14”
      2009
      2010
      2011
      • Argento Argento alla Mezza maratona sul Brembo (Italia Treviolo) – 1h10’47”
      • Bronzo Bronzo all’Orobie Vertical (Italia Valbondione)
      2012
      • 11º alla Mezza maratona sul Serio (Italia Gazzaniga) – 1h11’51”
      • 8º all’Orobie Vertical (Italia Valbondione) – 43’56”
      • Oro Oro alla Valgandino Vertical (Italia Gandino) – 41’15”
      • Bronzo Bronzo alla corsa in montagna Colere-Albani (Italia Colere) – 40’26”
      • Argento Argento al Trofeo Jack Canali (Italia Albavilla
      • 8º al Cross Baia del Re (Italia Fiorano al Serio)
      2013
      • 6º alla Mezza sul Serio (Italia Gazzaniga) – 1
      • 18º alla Mezza maratona di Treviglio (Italia Treviglio) – 1h14’02”
      • Oro Oro al Trofeo Jack Canali (Italia Albavilla) – 22’48”
      2014
      • 83º alla Giulietta&Romeo Half Marathon (Italia Verona) – 1h10’53”
      • Bronzo Bronzo alla Mezza sul Serio (Italia Fiorano al Serio) – 1h12’49”
      • Oro Oro alla Corsa sulla Quisa (Italia Villa d’Almè) – 33’20”
      • 21º al Cross della Badia (Italia Brescia)
      • Bronzo Bronzo alla Corsa del Brigante
      2015
      2016
      • Oro Oro alla Mezza maratona di Cellatica (Italia Cellatica) – 1h13’14”
      • 21º alla Mezza maratona di Padenghe (Italia Padenghe sul Garda) – 1h15’16”
      • 4º alla ScorriMella (Italia Brescia), 16 km – 55’59”
      • 10º alla Brescia Ten (Italia Brescia) – 33’31”
      • 8º alla Brescianina in collina (Italia Brescia) – 27’50”
      • Oro Oro alla Quarta de Loi (Italia Sovere), 5 km
      • Oro Oro alla Vertical Monte Lusù (Italia Cerete Basso), 6 km
      2017
      • Argento Argento ai Mondiali master di corsa in montagna, categoria SM45
      • Oro Oro a squadre ai Mondiali master di corsa in montagna, categoria SM45
      • 11º alla Mezza maratona sul Serio (Italia Gazzaniga) – 1h11’52”
      • 20º alla alla io21ZERO97 (Italia Darfo Boario Terme) – 1h11’59”
      • Bronzo Bronzo alla Vivicittà Brescia (Italia Brescia), 12 km – 39’07”
      • Bronzo Bronzo alla Corsa dei Babbi Natale (Italia Scanzorosciate), 10 km
      • 7º alla Corrida di San Gerolamo (Italia Torre de’ Roveri) – 23’48”
      • 8º al Giro podistico di Comenduno (Italia Comenduno)
      • 88º al Trofeo Vanoni (Italia Morbegno) – 34’55”[38]
      • Oro Oro alla Vertical Monte Lusù (Italia Cerete Basso), 6 km
      2018
      • Oro Oro alla Corri in Cerreto (Italia Cerreto)[39]
      2019
      2021
      • 8º al Buldet Vertical (Italia Onore)

      PESCHIERA DEL GARDA: TITOLO IRIDATO PER ELISA

      era a anno 2006, quando la Elisa Battistoni a vincere il titolo italiano del Campionato Italiano Militari, e quando sei prima tra le militari, per forza di cose che probabilmente sei anche la migliore in Italia.

    Ecco che qualche atleta di valore, di gran valore, ogni tanto, e per fare allenamento, che non hanno la puzza sotto il naso, che non disdegnano di partecipare a le gare del Torneo Podistico. Volevo sbrodolare de le mie tre ex atlete, (la Silvia, la Pierangela e la Elisa, mie atlete solo per poco tempo, 1 anno. [L'EDITORIALE] - I FANBOYS sono come il pesce...dopo tre giorni PUZZANO ...Poi è di logica, che il sottoscritto che come il pesce, dopo un po’ puzza. Questo che, andata come è andata, come che non serbo nessun rancore con gli atleti uomini che sentito la puzza se ne sono andati, questo che non serbo nessun rancore con le atlete. Si poteva vincere e vincere tanto, ma è andata così, esatto, la corsa a piedi non è il tutto de la vita)  ma meglio di no. Esatto, le donne, il sottoscritto non sa proprio da che verso si devono prendere, non ero capace a prenderle da giovane, non le capivo da giovane, figurati adesso che da vecchio. E’ un mondo, quello femminile, un mondo quello femminile che non sono mai stato bravo di capire. (che anche adesso, la cosa che da più fastidio a le donne, sono gli apprezzamenti su l’aspetto fisico, che spesso fa allusione anche il sottoscritto, che le donne dicono: … oltre le fig.A c’è di più … E difatti, al mondo di oggi, mai come oggi, come di questi tempi, che mai stata al mondo una situazione dove che tante donne ai vertici di comando.Bce rialza tassi di 50 punti | nessun ripensamento Per dire, a la Bce, comanda una donna e non mi sembra che le cose son migliorate con le banche, e questo per dirne una, ma di esempi ce ne satnno a decine e decine, di quando una donna andata ai vertici, gli Stati, il popolo di non accorgersi de la differenza, tra se a comandare un uomo o una donna … stronza come un uomo … Non è frase del sottoscritto, è frase di un professore di italiano, insegnante di lettere al liceo. Dopo però, certe donne, specie quelle che hanno i numeri, e quelle che non hanno i numeri a pendere da la bocca de le donne che hanno i numeri? vedi la …erragni? esatto, che anche quelle che non hanno i numeri a sbavare per voler essere come quelle coi numeri. Certe donne, anzi, tante donne sono anche le prime a mettersi in gara per risultare prime ne l’aspetto fisico, esatto, spendono più di tinta dei capelli che in libri, sono più spesso nel centro estetico che in biblioteca.MISS ITALIA - Il primo casting post Covid a Vinovo: in passerella anche ... Che quelle donne che hanno i numeri giusti, sono loro le prime che se la prendono a male se fai commenti su il loro aspetto fisico, dopo però sono anche le prime che vogliono andare in gara in passerella sul palco dei concorsi di bellezza, concorsi fatti per le donne e che il voto sul loro aspetto fisico vogliono che sono proprio i maschietti a darglielo. E allora dimmi tu come che si può capire dove che sta il senso, da una parte prendersela a male sul commento de l’aspetto fisico, se fatto da l’operaio, ma contente de lo stesso identico commento se fatto da chi nel giro del business starlettine & affini? Semplicemente Link divertenti - Home | FacebookDove, che spesso e volentieri, la colpa dei mariti, accusati di non guadagnare abbastanza e per far fare una bella vita a le mogli? Questo è una delle mie cavalle di battaglia, meglio mi fermo) Dove che ci è voluta una vita a capire che nel mondo femminile, a volte, un no vuol dire si. Esatto, dal vecchio detto di saggezza popolare che dice che: chi disprezza compra? Detto che nato al mercato, che una volta, ai tempi non ci stavano i centri commerciali, ci stavano i mercati e i prezzi non erano con cartellino, era tutto a contrattazione, col uno sputo su la mano e a stringere le due mani, quella del compratore e quella del venditore e il terzo, il mediatore a tagliare simbolicamente la stretta di mani. Furbizia. L'ufficio acquisti e chi disprezza compra - Facciabuco.comDove che il compratore, di logica che uso a disprezzare la merce che gli interessava, esatto, un tentativo furbesco per cercare di pagare di meno. E qualche volta avevo assistito a queste contrattazioni li al Mercato di Montichiari, una goduria, meglio di un cinema a vedere tal scenette. Quel che più mi spiace è di vedere de le ex grandi grandi atlete, andate a finire a ammalarsi di bornout, la più brutta situazione per qualsiasi atleta di caratura. Perchè per me di questo si tratta, di nausea de la competizione. Che quando si vede solo che la competizione, arriva poi anche qualche momento di contrappasso, che se prima la competizione accendeva, se presa male, la competizione può anche spegnere, può venire a la nausea. Dopo, non c’è niente di meglio de le gare del TORNEO per guarire da questa nausea. Vi ricordo che mio figlio Maurizio ha fatto tesi di laurea e proprio su questa situazione che a volte o spesso va a colpire i grandi atleti, da rendere le loro performance gara irriconoscibili, e della sua tesi di laurea di Maurizio qualcosa il sottoscritto conosce. (dopo, ma non posso avercene a male con le atlete e gli atleti che hanno abbandonato il sottoscritto, dove che il sottoscritto è il primo a capire che dopo un primo momento che bello da stare assieme, intanto che fresco, dopo qualche tempo inizia a puzzare come il pesce. E’ capitato tante e tante di quelle volte, gli amici che ti lasciavano a piedi, perchè non volevano avere concorrenza in fatto di tedeschine e olandesine, sul lavoro, che i tre dipendenti nel giro di 1 mese a aver abbandonato AS Audiosistemi, ma in fatto de la corsa a piedi di aver abbandonato G.S. Mariele, Monte Maddalena, Running & Adventure, e di logica che finirà così anche con il Torneo Podistico? Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è DSC07134-1024x768.jpgPerò il mio Peter, il mio cagnolino, mi ha insegnato tante cose, tipo: che più tanto hai più tanto sei schiavo di quelle cose. Per dire, gli davo un pane, e la sua giornata era solo a controllare che nessuno andava a dove lo aveva nascosto, a un continuo cambiargli il posto di dove nascosto. Ultima grande lezione, quella di non aver paura de la morte, lui stava morendo ma non aveva paura, è morto in braccio a Mariele e senza paura de la morte. Il non star bene, una cosa più grande di lui e che non capiva, però non se ne preoccupava, fino a l’ultimo aveva continuato a fare quel che sempre faceva. Esatto, anche il Torneo Podistico non va a preoccuparsi del giorno di quando morirà questo calendario gare di corsa a piedi. quando verrà il giorno verrà, e senza a tanti problemi) Tanti e tante che partecipavano a gli anni passati, che a sentire la puzza del sottoscritto sotto il naso, esatto, hanno dopo abbandonato le gare del torneo e per andare dove? per andare a la ricerca del buon profumo de le blasonate gare? De gustibus è insindacabile, contenti loro, a noi non rimane che a farcela andar bene, esattamente come al mio Peter, che s’è l’è sempre fatta andare bene e anche in punta di morte. A proposito di “bornout”, a volte o spesso, si riesce anche a guarire e anche di questa situazione di nausea a la competizione che le più soggette sono le donne. La guarigione del “bornout” è possibile, pensiero dedicato a le ex grandi grandi atlete che sono state le belle ragazze del ’64. Che le giovani atlete di adesso, se li sognano i personali di queste belle atlete del ’64, non metto i nomi ma già avete intuito. BURNOUT(e quando riprenderanno a gareggiare con voglia, quello per me sarà un bel regalo che mi fanno. Ispirata sbrodolata sul bornout da aver visto la Pierangela su il giro di ieri, dove che è stata la atleta, che con le sue vittorie ha scritto un bel po’ di storia de la corsa a piedi di Brescia e provincia. Per dire, da sola, dopo l’abbandono di alcune altre atlete Monte Maddalena, con le sue vittorie nel campionato Fidal Amatori su strada, da sola, e a vincere a tutte le gare, a far vincere al Monte Maddalena tal campionato a squadre, era anno 1998. Ma se le altre non gli avrebbero giocato contro, altro che quello, avremmo vinto di tutto e di più. Adesso spero che Tiziano, a la Pierangela, come che spero che Paolo a la Chiara ci riescono a fargli capire che la vita inizia sempre, c’è sempre un nuovo inizio, e che la vita inizia anche a 60’anni. Mentre per la Annamaria, un grande piacere vederla al torneo con spillato il numero gara. Esatto, queste le tre belle ragazze del ’64 e che hanno fatto un bel po’ di storia de la corsa a piedi amatoriale di Brescia e provincia. Per concludere il senso de la sbrodolata: che spesso e volentieri che è proprio il bornout la causa principale di svariati problemi fisici ) Adesso è diventata lunga, del giro vado a sbrodolare domani. 1 ABBRACCIO (mauro)  


  • panoramico valtenesi trailrunning (classifica & sbrodolata)

    Anche questa è andata, anche questa è andata bene, che a questa gara abbiamo imbucato la palla 8 nera e dentro ne le buche laterali e abbiamo vinto la partita. (battuti tutti i record stagionali, sia preiscritti e sia lunghezza ordine di arrivo e sia bellezza del posto) Esattamente il doppio dei partecipanti de la classifica di settimana scorsa, per noi tutto grasso che cola. Ecco che una sorpresa una gradita sorpresa, l’ultima volta che presente a una gara del torneo, l’aveva vinta, e eravamo a anno 2019,

    la gara Trail A Case Vecchie, mi ricordo di quella gara, che veniva giù da il sentiero caratterizzato da roccia corna, Maurizio veniva giù come che viene giù un camoscio. Esatto, primo posto per Maurizio Bondoni. Ma non è l’unica sorpresa (che questa domenica stata pregna di sorprese, di gradite, molto gradite sorprese) perchè in campo femminile ha vinto e dopo 1 anno che mancava a le gare del torneo, 1° posto del femminile non s’è lo è lasciato scappare la Elisa Battistoni, la forte triathleta ex nazionale italiana e stata anche Campionessa Italiana interforze militari, che gareggiava per l’Esercito, e che stata anche mia ex atleta, con la Pierangela Sala e la Silvia Casella. Che state anche le tre più forti che state mie ex atlete (a questo proposito de le mie tre ex atlete domani grande sbrodolata, tanto da rasentare e di rischiare di farsi voler male e per permalosismo? perchè rischiare? esatto, perchè è anche di far conoscere a le atlete più giovani un po’ di quel che stata la storia de la corsa amatoriale di Brescia e provincia) Ma poi, stamattina, la Elisa non era l’unica che stata in nazionale italiana, (triathlon) per dire, di sicuro anche Pier Alberto Tassi e anche Danilo Bosio, dove che Pier Alberto e Danilo con tanto di pagina anche su wikipedia e che riporta i loro miglior risultati, che però da aggiornare, perchè nel frattempo hanno vinto ancora e gare importanti e medaglie importanti. Ma lasciamo perdere le chiacchiere e buttate un occhio a la classifica de la gara

    30’56”
    Maurizio Bondoni
    40’36”
    Gianluca Benini
    32’12”
    Danilo Bosio
    41’28”
    Giovanni Gorini
    32’45”
    Fiore Moratto
    41’55”
    Sergio Maggi
    32’59”
    Luciano Bosio
    41’58”
    Giuseppe Turri Zanoni
    33’19”
    Paolo Tomasoni
    42’08
    Patrick Raggi
    33’20”
    Viviano Piazza
    42’29”
    Daniela Papetti
    33’30”
    Nicola Porcu
    43’00”
    Paolo Bresciani
    33’31”
    Luca Bertoldi
    43’10”
    Anna Negrisoli
    34’20”
    Nicola Selleri
    44’20”
    Elia Ravelli
    34’29”
    Marco Sigurtà
    44’58”
    Mauro Angeli
    34’58”
    Gianpietro Cavazza
    45’01”
    Annamaria Saottini Bresciani
    35’18”
    Riki Sanzogni
    45’36”
    Mirko Urbani
    35’26”
    Marco Botta
    45’40”
    Giuseppe Pettinari
    35’43”
    Massimo Raggi
    45’44”
    Edoardo Navoni
    35’49”
    Elisa Battistoni
    46’50”
    Alessandro Scarale
    35’51”
    Marco Ravelli
    47’15”
    Ilaria Mazzini
    36’02”
    Roberto Pedersoli
    47’46”
    Elena Ballini
    36’40”
    Pier Alberto Tassi
    49’04”
    Giuliana Marazzone
    37’20”
    Marco Porta
    50’23”
    Gianluigi Pelucchi
    37’29”
    Paolo Avigo
    50’45”
    Silvia Porta
    38’15”
    Tiziano Bontempi
    50’55”
    Oriele Frigo
    38’40”
    Enrico Zanardelli
    50’56”
    Renata Martinelli
    38’40”
    Giampietro Belleri
    51’51”
    Mariuccia Cioli
    40’08”
    Dario Anni
    57’14”
    Antonella Magri
    40’20”
    Guerino Ronchi
    58’07”
    Melissa Scaroni

    Detto de la sorpresa de la tanta partecipazione (esatto, per noi è tanta partecipazione quel che per gli altri organizzatori sarebbe considerato un flop. Esatto, gli altri organizzatori, una gara con un centinaio di classificati la considererebbero come un vero e proprio flop) Dopo a questa gara c’è stata la Magri Antonella che ha copiato il Gianluigi di settimana passata, che a arrivare ultima ma di beccare il premio, esatto, si tratta solo di bucio di .ulo, si tratta di non trovare a quel giorno uno della tua categoria più forte di te. (e che Tiziano e Sergio questa mattina sono andati anche bene, che gli sono arrivati davanti a chi a lo scorso anno gli arrivavano dietro, solo che su la loro strada hanno trovato campioni italiani di categoria, e che forti, e che proprio dentro la loro categoria. In pratica, Tiziano e Sergio se eravate di altra categoria entravate dentro in premiazione, però, al di la de la sportina, è da essere contenti de la performance gara, che certifica un vostro significativo miglioramento atletico, quello che è la vostra grande caratura. Che se Tiziano ha trovato Pier Alberto, la stessa identica cosa che la devo dire a Sergio, che lui su la sua strada ha trovato Guerino. La sorpresa è stato anche Elia Ravelli, il ragazzino di 8 anni e che ha mostrati grandi doti da fondista e per quel che riguarda la sua età. Segnatevi il suo nome, perchè da come l’ho visto in gara, m’è sembrato di rivedere in gara mio figlio Maurizio. Adesso, prima di chiudere la sbrodolata, devo solo che di ringraziare i proprietari del posto e in particolare Luca e Mauro, perchè è uno dei campi gara che più belli, che più preferisco. E questa gara a fare campo gara in qualsiasi altro posto, di sicuro non sarebbe nemmeno così bella di quel bella che è. Ecco adesso rendiamo omaggio a chi saliti sul podio. 1° posto, gradino più alto per MAURIZIO BONDONI & ELISA BATTISTONI.Gradino di mezzo, 2° posto per DANILO BOSIO & DANIELA PAPETTI. Gradino più basso, 3° per una coppia che non è la prima volta che si trovano su lo stesso gradino, 3° posto per FIORE MORATTO & ANNA NEGRISOLIQuesta era anche gara che assegnava abbuoni valevoli del campionato di specialità Corsa In Montagna, che i primi dieci uomini e le prime dieci donne de l’ordine di arrivo a beccare tutti 20” di abbuono, abbuono da giocare a la gara di settembre a Concesio. 1 ABBRACCIO (mauro)


  • panoramico valtenesi trailrunning (ultimo aggiornamento)

    RITROVO: Ecco che il posto è nel territorio di Puegnago, ma se passate da Puegnago siete fuori strada, la allungate di molto.Le più Belle Immagini della Buona Domenica per WhatsApp! (nel senso che siamo ai limiti, ai confini di Puegnago, che vicinissimi a contrada S.Quirico di Muscoline) Per arrivare sul campo gara, meglio, molto meglio fare Soprazzocco, che poi, ci sta anche lo svincolo de la tangenziale, che più comoda di così. In pratica, molto meglio fare la tangenziale e uscire a lo svincolo di Soprazzocco. In pratica, col campo gara, siamo a 2/3km da il ristorante Le Trote, e prendete direzione Muscoline. Esatto, siamo di strada che da Soprazzocco va a Muscoline. Dopo, l’indirizzo ci sta su il volantino di presentazione. Però poco prima de la stradina che battezzata via Campolungo, ci metteremo magari dei cartelli di indicazione. Il posto è un agriturismo, che però chiuso, e ci sta modo di parcheggiare auto e ci sta modo di stare al coperto. Il giro è più o meno 8km e oltre a la gara competitiva è prevista anche la camminata e la tapasciata non competitiva. Dopo di aver fatto il cartellino iscrizione e con tanto di numero che conferma che siete in gara, la partenza è facoltativa, però c’è un però, tenere presente che, intorno a ore 10,30 al più tardi iniziamo con le premiazioni. Questo che chi fa la non competitiva e ha fatto cartellino iscrizione intero, è meglio di non fare la partenza a dopo le ore 8,30, questo che per essere sicuri di arrivare al traguardo per tempo. Nel senso che i premi estratti a sorteggio vengono, di regola, assegnati solo a chi presenti, e scusanti o non scusanti, chi non è li a ore 10,30, esatto, magari perde il premio? esatto, e non sarebbe la prima volta. 9 o clock stock illustration. Illustration of hour, nine - 15726390Mentre per la gara competitiva la partenza è a ore 9. Oltre a i premiati de l’ordine di arrivo, (8/10 uomini e 4/5 donne) premiamo anche i primi e le prime della categoria. (però se già premiati dentro ne l’ordine di arrivo si elimina tal categoria) Il gioco oramai, dopo cinque gare, sono abbastanza tanti e tante a conoscerlo, ma però ce ne stanno molti e molte di più che ancora non lo conoscono. Nel senso che partecipano e solo perchè sono stati a navigare su i loro siti web preferiti, e che sbrodolano del running a la moda, e che tal siti web, per tenere informati gli appassionati (in modo di spigolare qualche visita in più) pubblicano de le gare giornaliere, quelle che ci stanno a tal giorno. Questo che è di logica che, chi fuori dal giro del torneo, quando che vanno a scuriosare su gli altri siti web, esatto, gli esce solo che l’immagine de il volantino di presentazione de le nostre gare, e men che meno sono a conoscenza del corollario, del bel gioco, pardon, oltre a non conoscere dei bei, bellissimi giri, non sono nemmeno a conoscenza dei bei giochi che ci stanno con le gare del torneo. Esatto, per i runners e le runners, quelli e quelle che a partecipare occasionalmente è perchè capitati su altro sito e a vedere il volantino de la nostra gara, esatto, oltre che sono esentati, e fortunati loro, esatto, che schivano le sbrodolate, e dici niente, e non conoscono nemmeno le quattro regole del torneo. Di come segnato il giro di domani, già detto, segnato solo che a le deviazioni, purtroppo, non ci voleva, abbiamo perso un volontario moviere, domenica la Franca costretta a letto. E allora speriamo di non marchiare anche questa gara con lo sbaglio di percorso? 1 ABBRACCIO (mauro)