PROSSIMA GARA IN PROGRAMMA

Per iscriverti alla gara, visualizzare la mappa del punto di ritrovo e altre informazioni clicca sul titolo della gara o sul volantino

Gara 44 – DIECI PASSI FINO AL CASTELLO DI DRUGOLO (RELOAD)

volantino gara 44 drugolo

Online i risultati di:
Gara 43 – CAMMINANDO & CORRENDO DOVE NASCE IL NAVIGLIO

Classifica rainbow aggiornata
Classifica trasparenza aggiornata


Aggiornamenti e news

News

DIECI PASSI AL CASTELLO DI DRUGOLO

Siamo a fare anche e ancora un tratto, verso la fine, di quella che è la famosa ciclabile Salo’/Lonato. Volendo fermare il Torneo a 44 Gare, sono state eliminate, tra l’altro, due tappe che anche a quelle ci sta la mitica ciclabile Salo’/Lonato. Le tappe una a Soiano e l’altra a Padenghe, rinomati paesi, e anch’essi, paesi su territorio Valtenesi. Magari il prossimo anno, chissà, perchè no? Il giro di questa tappa, quella di domenica dei Dieci Passi Al Castello Di Drugolo, lo cambiamo, lo facciamo diventare invece che a forma di 0, lo facciamo diventare a forma di 8 (non intendo l’amico mio classe. Ciao Otto, sai che se non sparo cazzata) In pratica da un tratto di bosco, qualche centinaio di metri ci passiamo in andata e anche al ritorno dal castello, ma niente pericolo che ci si va a incrociare con i camminatori partiti prima. Il giro, in questo modo, oltre che più vario e interessante, il giro si allunga anche di circa 1km più o meno. La partenza vediamo, ci stanno due alternative, vediamo li al momento, quando si va a segnare il giro. Il giro della gara lo segniamo domenica mattina presto. Il passaggio dalla vista lago lo facciamo al ritorno, a me sembra che la visuale sia migliore che a fare lo stesso tratto, ma in andata. La bellezza dei posti non devo certo descrivervela. I Castelli, erano le abitazioni dei ricchi e potenti e, logico che ricchi e potenti la dimora la sceglievano in posti stupendi. Cioè, sono ricco e potente e vado a vivere in condominio di periferia? Quelli erano e sono di sangue blu, ditemi voi, c’è qualcuno di voi, che da bambino, ha giocato ancora con un altro bambino di sangue blu? o conoscete magari qualcuno dei vostri amici che ha giocato. Coi bambini dei ricchi, sicuro, ma i ricchi, non è detto che, tutti hanno sangue blu. I bambini dovrebbero avere tutti la stessa chance di giocarsela nel gioco della vita. Invece no, l’establishment, questa cosa delle pari opportunità è cosa che non gli piace e, logico che, il ricco e chi sta ai piani alti, dove ci stanno le stanze dei bottoni, logico che avvantaggiano i loro, di bambini. Dai la stessa opportunità anche ai bambini poveri  vedi che di materia grigia battono i bambini di sangue blu e i bambini dei ricchi messi assieme, come materia grigia battono i privilegiati di nascita 10 a 0. Solo che non avranno mai modo di dimostralo (ispirata anche dal film La Papessa. Dove la condizione della donna era la stessa dei bambini poveri di adesso. La le bambine e le donne più intelligenti dei maschi e maschietti, ma alle donne era vietato dimostrarlo. E se venivano a conoscenza di donna intelligente, la bruciavano, perchè voleva dire che era stata opera del diavolo, che era stata a giacere col diavolo) Ai nostri giorni, i bambini poveri seppur più maturi e intelligenti, non possono dimostrarlo, i loro genitori non hanno denaro a sufficienza per farli studiare, per comprare i libri. Quando sei povero, e il sottoscritto viene da famiglia povera, a quei tempi, una delle più povere del paese. Qualcosa ne so, anche se poco, qualcosa ne so. Quando sei di famiglia povera, in casa conta di più avere un pezzo di pane che un bel libro sul comò. Non è cambiato nulla dai tempi dell’antichità, o se è cambiato è cambiato poco. Se sei figlio di Re o REGINA, hai un futuro con tanto mangiare e poco sudare. Magari sudare si, ma solo ai balli dei ricevimenti, fatti solo per persone di tal rango. Ovvero, persone elette dalla nascita, e senza dover dimostrare nulla. Per il bambino povero, la vita inizia subito in salita, sin dal primo vagito -continua-

MELANIA GRAZIE

Melania, la tua presenza, le tue fotografie, fanno diventare tutto più bello, fanno diventare le gare del Torneo più belle. A nome di tutti i visitatori e di tutti gli scuriosatori di 44 SCATTI, ti diciamo: MELANIA GRAZIE e ti stampiamo anche un bel bacio sulla guancia

DIECI PASSI AL CASTELLO DI DRUGOLO

Questa gara è ricarica della gara colpita dalla bufera questa primavera. Il giro è un giro tra i più belli dei giri classici che ci stanno in provincia. Da queste parti già si facevano giri, corse a piedi e anche quarant’anni fa. Il posto è un posto stupendo, un posto immerso nel verde e con visuale sul lago che sta poco distante. La “location” è da favola, un residence per turisti con tanto di parco e con tanto di grande piscina all’aperto e con tanto di grande giardino tutto intorno. Una delle prime volte che sono venuto a gareggiare su queste stradine è quando facevano ritrovo li a quella congregazione che sta poco distante dal punto dove noi facciamo campo gara. Erano i tempi di, ma meglio di no, il permalosismo sta sempre in agguato. Poi, qualche volta, era giro che nelle fredde giornate invernali e nebbiose, era posto dove fare allenamento. Si faceva il classico giro che era uso a fare Franco con Agnese, e qualche volta ci sono andato. Questa gara esce da un idea del mio ex collega di lavoro (Fabio, guarda che a questa gara non ci stanno scuse. Hai inventato il giro Lumache A Spasso Tra Le Cascine E Il Fiume, e va be che eri a Bibione e ti perdoniamo, ma non dirmi che vai a Bibione anche domenica prossima. Va be che hai casa di vacanza la e che i weekend sono più belli da passare a Bibione che a Bedizzole, però, li il giro di Drugolo, sei a un tiro di schioppo da casa, li non puoi mancare. Ti aspettiamo) In questo posto si fanno, passavano almeno cinque o sei gare all’anno, compreso due maratonine, i segni su l’asfalto sono ben evidenti, vari colori e con tanto di km. Non è la degradabile farina, cosa naturale, è la vernice cosa chimica, prodotta in stabilimenti chimici, c’è bella differenza. Colorare la strada con prodotti naturali o con prodotti chimici, c’è bella differenza. Il fatto che si vedono, ma non è solo di questa gara, in tutte le gare di altri comitati podistici e ciclistici, e si vedono segni di vernice anche sui tronchi degli alberi e sui muri. Si sono quelli che inorridiscono ai murales e ai grafiti dei writers, e delle scritte del vandalismo fatto sui muri delle case. Carissimi, la vernice che usate voi a fare frecce direzionali, che stanno male, sono la stessa cosa, sono un pugno in un occhio. La gara dura 1 ora, ma il vostro segno resiste e ripugna 1 anno intero l’intera comunità dei non podisti, che della vostra gara non glie ne può fregar di meno. Anzi, sono costretti a pagare gli straordinari alla Polizia Locale, e questa è bella, pagare gli straordinari alla Polizia Locale, loro residenti, per avere mezza mattinata di disagio. Le gare del Torneo, sono niente di tutto questo, si montano in 20 minuti, si smontano in 10 minuti. I segni della farina vanno a degradarsi in pochi giorni, non anni. Logico, gli amanti della comodità, quelli preferiscono la chimica vernice, non c’è da faticare più di tanto, non devi portarti kg sulle spalle. Per praticare la propria passione e il proprio hobby non si deve calpestare il buonsenso, oltre che calpestare la libertà di chi non la pensa al vostro stesso modo, alla vostra maniera. Che a voi, vi lasciano fare di tutto e di più, perchè siete organizzatori locali e è li che votate, e chi vuole andare a comandare, logico che non vuol perdere il vostro voto, e per non perdere voto, lasciano a voi libertà di creare disagio e di imbrattare. Al Torneo Podistico la cosa non è così facile e semplice, anzi, non è stata cosa facile e semplice. Perchè, anche le gare del Torneo, da qualche anno, trovano presso i vari Comuni e le varie Polizie Locali dei comuni dove facciamo gara, anche il Torneo Podistico trova grande sensibilità e collaborazione. Non facciamo nulla di male, facciamo le stesse cose degli altri organizzatori di gare podistiche, solo che con meno clamore e col creare meno disagi possibile ai residenti del comune. Sicuro che di questo hanno visto chi frequenta le gare del Torneo. Detto questo, il giro di domenica, domenica cambio un po’, ci metto dentro un sentiero in più del bosco e tiro via un po’ di asfalto -continua-

GAME OVER PARTY 2019

Confermare la presenza entro il 30 ottobre, dopo tale data si è fuori e anche da eventuali premi. In cucina devono sapere per quante persone preparare. Questo anno, per me, battiamo tutti i record precedenti. Ed è così fin dalla prima edizione, ogni anno battiamo il record dell’anno prima. Questa festa, per me, superiamo asticella n°50 invitati. Un Abbraccio, Many Kisses, Vi Voglio Bene. CIAO (mauro)

CAMMINANDO & CORRENDO DOVE NASCE IL NAVIGLIO

Anche a questa tappa c’è stato chi si deve, dobbiamo dirgli: Grazie. GRAZIE a Comune di Gavardo e Polizia Locale di Gavardo, per la fase burocratica. GRAZIE a IL POGGIO, per l’ospitalità. GRAZIE a Giulia, che con il servizio massaggio post gara ha dato valore aggiunto alla gara stessa. GRAZIE a Melania e a Andreina, il loro servizio mantiene vivo nel tempo i ricordi di questa gara. GRAZIE ai Volontari del Garda, per il servizio assistenza a gara. GRAZIE ai Volontari: Milena, Pierangelo, Andrea, Mariele e Maurizio. (che guarda caso, sono anche i primi cinque in classifica Rainbow Individuale) Poi 39 GRAZIE, speciali, perchè non è da tutti partecipare a gara con poche presenze, un GRAZIE che viene dal cuore. 1 Grazie a ognuno di voi che avete partecipato. (lo zucchero della gara è stato quasi tutto quello del non competitiva) Domenica prossima è l’ultima tappa del Torneo Podistico 2019. Ma di questo, vado a sbrodolare domani. Un Abbraccio, Many Kisses, Vi Voglio Bene. CIAO (mauro)

 

CAMMINANDO & CORRENDO DOVE NASCE IL NAVIGLIO

Anche questa è andata, anche questa è andata liscia. Sarà che sul campo gara ci stava anche una professionale massaggiatrice, ma questa edizione mi è sembrata molto più bella delle altre due precedenti. Facce allegre sul campo gara, non musi lunghi come diversi ce ne sono stati lo scorso anno. Fiore & Daniela, non sono sicuramente dei fenomeni, non sono, e di sicuro dei numeri 1. Ma scommetto quel che volete che le due buste più pesanti, (100kg cad. che per due, esatto: 200kg a testa) il prossimo anno, chi le becca, per me, sono proprio loro due. Vi ricordate la cazzata che sparavo di continuo gli anni passati? esatto, spesso e volentieri i premi più belli, se li portano a casa gli atleti che più partecipano, non i più forti in assoluto. (poi quelli li, i fenomeni, per loro ci stanno tante e tantissime gare che, sono solo che per loro, fenomenali gare per atleti fenomeni) Al Torneo, la scelta è: vantaggio ai mediani. Questa mattina è stata mattina stupenda per correre, e la sorpresa, anche a questa gara, sono stati i partecipanti non competitivi. Spesso e volentieri i premi li becca chi ha, non solo fortunose chiappe, ma anche testa di che gara partecipare. Difatti, diversi i non competitivi a beccare il premio a sorteggio.  Cioè, 3€ si, ma hai il caffè al bar che è pagato, hai più che bel giro della corsa, e, ciliegina sulla torta, pardon, ombrello o scaldacollo sulla torta. Il giro è la torta e la ciliegina? esatto, a questa gara, l’ombrello e lo scaldacollo. Che anche alle altre non competitive con 3€ ti danno caffè al bar + possibilità di beccare uno dei tanti premi a sorteggio? si, scusa, sai è tanto che sono fuori dal giro, sai, non lo sapevo che anche le altre non competitive offrivano possibilità di premi a gratis. I non competitivi hanno vinto, hanno battuto i competitivi 23 a 16. Nonostante, tanti a dire delle tante concomitanze, a questa gara non abbiamo perso, 1, dico che, rispetto allo scorso anno, non abbiamo perso nemmeno 1 partecipante. Una quarantina, forse meno, 1 anno fa, e una quarantina quest’anno. E’ cambiata solo la tipologia, lo scorso anno più i competitivi, quest’anno, pochi i competitivi, ma in compenso, ci sono stati più non competitivi. Logico che il prossimo anno facciamo, a ogni gara, anche busta valore per un fortunato (baciato dalla dea bendata, che visto che è bendata, non si sa chi andrà a baciare dei non competitivi, della gara non competitiva) Tot, non competitivi iscritti e partecipanti, tot € nella busta riservata al fortunato o alla fortunata della non competitiva che è li presente di persona a ritirare la busta. Passate parola, più non competitivi siete, più la busta va a pesare. Questo di far giocare con la corsa a piedi anche chi non ha la tessera Fidal, è un gioco che mi ispira. Poi, già che ci sono, annuncio, si sa, sono affetto da annuncite, annuncio che, il prossimo anno alle gare del Torneo non ci staranno i bicchierini di plastica usa e getta. Alla prima gara che fate, con la tessera vi diamo un bicchiere, te ne regaliamo uno, e bellissimo, e di plastica, diventa tuo e personale e alle gare del Torneo, lo usi. Se non hai il bicchiere, te ne diamo uno di plastica usa e getta, però devi consegnarci il numero gara, e sei fuori dai premi a sorteggio. Penso sia cosa accettabile, che va in direzione della salvaguardia e della cura della malattia del Pianeta Terra, penso che eliminare i bicchieri di plastica usa e getta, penso sia buona cosa. Non vogliamo denaro, perchè ti sei scordato di mettere nella borsa il bicchiere, logico che pensiamo che te lo sei dimenticato a casa (non vogliamo pensare che del Pianeta Terra te ne può fregar di meno) Però, c’è un però, non possiamo darlo a tutti e a gratis (non possiamo darla via a tutti e a gratis. Ispirata da una simpatica atleta, che estratto il suo numero, il numero 381, ha fatto la sua usuale rima, inventa una rima, cosa che fa abitualmente con tutti i numeri, di quando viene estratta. Ovvero, in questo caso, n°381 e non la do via gratis a nessuno) La cosa bella del campo gara, senza tema di smentita, esatto, questa mattina è stata anche Giulia, la massaggiatrice professionale. Sai che è cosa questa che mi piace. Una bella novità da valorizzare al meglio. Alla prossima occasione ne parlo direttamente a Giulia. Ho ispirazione, ne parlo a Giulia. Chissà che il Torneo 2020 introduca questa cosa di valore aggiunto, a qualche gara in più. Gli atleti sul lettino mi è sembrato che hanno gradito questo servizio di massaggio post gara. Logico che, un minimo di andare incontro alle spese di Giulia, che non abita qui a due passi, e non è che ha il distributore di benzina nel cortile di casa sua. Altra cosa, altra novità, già in corso. Già da quattro gare che è operativa l’altra novità del Torneo, quella dei secondi di abbuono. Fiore & Daniela (li vedrei bene con i colori del running&adventure, che notoriamente, preferisce i mediani di lusso ai fenomeni) se non sbaglio, hanno già in cassaforte, e ben 14” di abbuono, la vedo dura per la concorrenza, e anche se siamo solo agli inizi. Stamattina diversi gli atleti che si sono prenotati al GAME OVER PARTY 2019. Il posto è deciso, dopo un consulto con Pierangelo, Milena, Andrea, Mariele e Maurizio, è stato deciso di fare la festa proprio dove abbiamo fatto gara questa mattina, presso il ristorante pizzeria IL POGGIO. Una cosa semplice, per atleti mediani. Ma adesso vi posto anche il menu e il costo. Risotto ai funghi porcini + Casoncelli alla bresciana burro e salvia + Fesa di Vitello alle mandorle + Tagliata di Manzo al rosmarino + Patate al forno (non confondete, non la patatina col pelo) + Insalata mista + Dessert + Caffè, e logico, pane, acqua, vino rosso e bianco, coperto compreso. Per gli aventi raggiunto il traguardo tutto questo a gratis, ci pensa il cassetto del Torneo. Per i famigliari, ma anche per le fidanzate o i fidanzati e anche per gli amanti o le amanti di chi risulta domenica prossima in campo arancio, il costo, a prezzo di favore e è fissato in 15€ a cranio. Da 150pt, in su, se qualcuno vuol partecipare alla festa, il costo è fissato in 20€. Per gli altri, quelli che gli piacerebbe stare al banchetto della festa, il costo lo fissiamo a 25€. Poi la lotteria, con biglietti che doniamo, e come lo scorso anno, senza raccogliere nemmeno 1€. Nel senso che, vi consegniamo i biglietti valevoli per l’estrazione, uno o due a ciascuno dei partecipanti alla festa. Il lucrare sui momenti conviviali li lasciamo a altri comitati podistici. Chi conferma entro il 30 ottobre, bene, altrimenti siete fuori. Adesso devo andare a vedere altra situazione. Un Abbraccio, Many Kisses, Vi Voglio Bene. CIAO (mauro)

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Se prosegui nel sito accetti i cookie nostri e di terze parti. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi